Consigli per gli ascolti #15

di Fabio Piccolino

music1

Viaggi musicali senza confini, quindicesimo appuntamento.

 

[Ucraina]

 

L’ascolto di “Echo” degli Atomic Simao dà una di quelle sensazioni di appagamento tipiche di quando si compie un’azione gratificante. La band ucraina mette insieme generi diversi (dall’elettronica al funk, dallo space rock, dalla psichedelia alle trame etniche) ma riesce a tirare l’ascoltatore dentro la propria musica con una forza attrattiva che viene dalla pienezza delle soluzioni sonore.

 

[Lettonia]

 

Quello di George Will è un post rock strumentale molto evocativo: le nove tracce di “Dawn” paiono uscire dalla colonna sonora di un film emozionante, pieno com’è di climax e distensioni, turbamenti ed esplosioni, ottimi arrangiamenti ed abilità compositiva.

 

[Francia]

 

Due anni dopo il precedente lavoro, Panda Dub spalanca le porte delle sue affascinanti produzioni con i dieci pezzi del nuovo album “Shapes and Shadows”. Un lavoro prezioso e raffinato, realizzato con cura e grandissima qualità.

 

Consigli per gli ascolti #15 su Spotify