“Uffizi da toccare”

La Galleria fiorentina apre ai non vedenti. Il servizio è di Antonia Fama: “Tra le opere da leggere con le mani ci sono anche l’eros Cupido Dormiente appartenuto a Lorenzo il Magnifico fin dal 1477 e il leggendario Ermafrodito dalla forme suggestive. Oggi in occasione della Giornata internazionale del Braille, all’interno della Galleria fiorentina degli Uffizi, nasce il percorso tattile in autonomia per ipovedenti e  non vedenti. Uffizi da toccare è un progetto per visitatori disabili visivi in un percorso tattile per il quale il responsbile del Dipartimento di antichità classica del primo museo d’Italia ha selezionato 16 sculture antiche esposte in varie ambienti della galleria, in base alla loro rilevanza storico artistica”.