Sos Pianeta

notizie

Trenta milioni di persone nel mondo rischiano la vita a causa della siccità e di altri allarmi ambientali. Il servizio di Fabio Piccolino. (sonoro)

La siccità mette a rischio la vita di trenta milioni di persone, soprattutto nel Sud Sudan, nel Corno d’Africa e nel bacino del lago Ciad. E’ solo uno dei molti allarmi ambientali emersi nel corso della Giornata mondiale delle desertificazioni indetta dalle Nazioni Unite.
Un’emergenza che riguarda l’Africa in maniera particolare: sette milioni di persone sono a rischio di insicurezza alimentare in Etiopia, mentre in Somalia la carestia del 2011 ha causato 260 mila morti. Secondo un rapporto della commissione europea, l’esposizione globale ai rischi delle catastrofi naturali è raddoppiato negli ultimi quarant’anni. E’ necessario correre ai ripari, e il pensiero va agli accordi sul clima di Parigi, messi a rischio dalla marcia indietro della nuova amministrazione statunitense.