Notizie

Azione contro la Fame accoglie con favore l’avvio del Food System Summit

di Redazione GRS


Cibo per tutti. In un mondo in cui ormai ben 811 milioni di persone soffrono la fame, in cui la crisi climatica e della biodiversità sono ormai evidenti e con le attuali previsioni di crescita della popolazione mondiale, Azione contro la Fame accoglie con favore l’avvio dei lavori del Food System Summit, il vertice sui sistemi alimentari che si terrà il 23 settembre a New York nel quadro dell’Assemblea generale Onu.

Rsa, l’umanità negata ai più fragili: il libro-denuncia

di Redazione GRS


 

 

 

Vita da vecchi: l’umanità negata delle persone non autosufficienti denunciata in un libro. Il servizio di Pierluigi Lantieri.

Escluse e indifese: le persone non autosufficienti pagano il prezzo di una società che antepone la reattività alla fragilità. Uno schema che si riflette anche nei luoghi dedicati alla loro assistenza, le Rsa, comunità spesso non accoglienti come dovrebbero essere.

Testimonianza diretta l’ha avuta Antonio Censi, firma del libro “Vita da vecchi” (in uscita oggi per Edizioni Gruppo Abele). L’autore con grande esperienza nel settore socio-assistenziale propone un nuovo modello di sostegno e di riconoscimento dell’invecchiamento.

Le vie per la bellezza: l’incontro nazionale di studi delle Acli

di Redazione GRS


Le vie per la bellezza. Dal 23 al 25 settembre a Roma si terrà il 53° incontro nazionale di studi delle Acli dedicato a “Comunità e lavoro, vie per la bellezza”. I lavori inizieranno in periferia domani ore 15 nella palestra di Corviale. Per l’associazione “la bellezza per noi non è una questione astratta ma è una parola che si esplicita come espressione del vero, del buono e del giusto ed è con questi occhiali che vogliamo provare ad accompagnare un cambiamento che la pandemia ha determinato”.

“Non sono un murales – Segni di comunità”: l’evento di Acri

di Redazione GRS


“Non sono un murales – Segni di comunità”. In occasione della giornata europea delle fondazioni in programma il prossimo 1 ottobre l’Acri organizza un evento diffuso in 120 luoghi d’Italia: protagonisti mille tra bambini, ragazzi, artisti, insegnanti, detenuti, persone con disabilità e migranti coinvolti in percorsi guidati per realizzare un murales.

Diritto al gioco: il Comune di Bologna sancisce il no al divieto nei cortili condominiali

di Redazione GRS


Via libera al gioco. Grazie ad una revisione del regolamento edilizio il comune di Bologna sancisce che non si può vietare il gioco dei bambini nei cortili dei condomini. La proposta era nata da associazioni e famiglie prima della pandemia, ma ora è diventata urgente per aumentare gli spazi di gioco e socialità dei più piccoli.

“È stata approvata in Consiglio comunale la prima revisione del Regolamento edilizio che recepisce la proposta di affermare e tutelare il diritto al gioco nei cortili, con una clausola ampia e valida in automatico in tutti i condomini”. La proposta nasce dal basso: dalle associazioni, dai comitati dei genitori, dalle famiglie della consulta Cinnica che, sin da prima della pandemia, avanza proposte per la città in tema di scuola, mobilità, luoghi per il gioco. La ‘battaglia per liberare’ il gioco dei bambini nei cortili condominiali, infatti, nasce prima dell’emergenza sanitaria: soprattutto durante il primo lockdown gli spazi privati all’aperto sono stati decisivi per garantire un minimo di benessere psicofisico ai più piccoli. Va anche detto che i cortili sono sempre stati il luogo di ritrovo prediletto poi, per come sono cambiate le città e per lo spazio che piano piano è stato occupato dai parcheggi, i bambini sono stati privati di questi luoghi di ritrovo. Ora si tratta di recuperare un’abitudine caduta, anche per cause di forza maggiore, in disuso.

L’occasione si è presentata con la prima revisione del Regolamento edilizio e con il tavolo tecnico aperto con gli ordini professionali di architetti e geometri. “Il Comune di Bologna – si legge nel nuovo Regolamento Edilizio – riconosce il diritto dei bambini al gioco e alle attività ricreative proprie della loro età, dando così attuazione all’articolo 31 della Convenzione internazionale sui Diritti dell’infanzia, approvata dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite e recepita nell’ordinamento italiano con legge n.176 del 25 maggio 1991. A tal fine, nei cortili, così come nei giardini e nelle aree all’aperto degli edifici privati a uso abitativo deve essere consentito il gioco dei bambini, fatte salve le ore di tutela della quiete e del riposo ove stabilite dai regolamenti condominiali, che in orario diurno non possono superare le due ore. Non si applica ogni contraria deliberazione assembleare ovvero disposizione contenuta nei regolamenti condominiali”. Due gli aspetti sui quali il consigliere mette l’accento: l’applicazione automatica della clausola e il suo prevalere su altre norme contrastanti. La nuova regola entrerà in vigore il prossimo 29 settembre.

Lavoro, Acli chiedono interventi contro le disuguaglianze prodotte dal Covid

di Redazione GRS


 

 

Disuguaglianze vecchie e nuove. Le Acli chiedono interventi di sostegno e di formazione nel lavoro con la crisi Covid. Il servizio è di Giuseppe Manzo.

La pandemia ha avuto effetti non solo sulle dinamiche occupazionali ma anche sulla composizione stessa del mercato del lavoro e su interi settori produttivi. La crisi sanitaria ha impresso una spinta repentina verso l’evoluzione di alcuni settori con una conseguente richiesta di profili professionali nuovi. È quindi necessario agire in ottica previsiva per conoscere i fabbisogni occupazionali del tessuto produttivo e agire sul sistema formativo.

Sono queste le considerazioni finali delle Acli nell’Indagine conoscitiva sulle nuove disuguaglianze prodotte dalla pandemia nel mondo del lavoro presentata alla Camera: la crisi ha reso più fragili lavoratori con fragilità nella fase pre-covid come migranti, donne, giovani e residenti al Sud.

Parchi del vento: Legambiente presenta la guida turistica dedicata all’eolico

di Redazione GRS


 

 

Vento in poppa. Legambiente presenta la prima guida turistica dedicata ai parchi eolici italiani. Ascoltiamo il servizio di Anna Monterubbianesi.

Fonti rinnovabili e turismo sostenibile insieme per la transizione ecologica. Sono undici gli impianti mappati da Legambiente nella guida parchidelvento.it da scoprire attraverso itinerari percorribili in bici, che permettono di conoscere paesaggi fuori dai circuiti turistici più frequentati.

La guida contiene anche consigli utili su dove dormire, mangiare e su quali borghi e luoghi storici e artistici visitare. “Questa guida dimostra che le rinnovabili possono integrarsi e diventare persino un valore aggiunto di valorizzazione turistica dei territori”, come ha spiegato Edoardo Zanchini, vicepresidente dell’associazione ambientalista e curatore della guida.