Notizie

Si è svolto l’evento conclusivo di “PartecipAzione”: Intersos e Unhcr promuovono l’integrazione dei rifugiati

di Redazione GRS


Solidarietà e inclusione

Si è svolto nel fine settimana l’evento conclusivo di “PartecipAzione”, il programma realizzato da Intersos e Unhcr che promuove l’integrazione dei rifugiati in Italia nella vita economica, sociale e culturale del Paese. Ascoltiamo Konstantinos Moschochoritis, direttore generale di Intersos.

Arcigay: Natascia Maesi è la prima donna eletta presidente

di Redazione GRS


Futuro oggi

Natascia Maesi, giornalista 45enne, è la prima donna eletta nel ruolo di presidente di Arcigay. È uno degli esiti del Congresso nazionale dell’associazione che ha confermato Gabriele Piazzoni segretario generale e ribadito l’identità antifascista e pacifista dell’organizzazione.

Domani a Roma la Partita della parità e del rispetto: giornalisti, associazioni e mondo sportivo in campo per l’Iran

di Redazione GRS


La Partita della parità e del rispetto

Domani a Roma giornalisti, associazioni e mondo sportivo, in campo per l’Iran. Alle 10.20, sul campo del Circolo Sportivo Rai, scenderanno in campo due squadre guidate da Sanam Shirvani, arbitra di calcio iraniana. Parteciperà anche una delegata di una squadra iraniana in Italia.

Libertà, diritti, parità di genere: alla vigilia della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, si torna in campo con la Partita della parità e del rispetto, insieme ad Amnesty International Italia, Assist, Aic- Associazione italiana calciatori, squadra del Circolo Sportivo Rai, Sport4Society, Uisp e Usigrai. L’iniziativa gode dell’adesione dell’Ordine dei giornalisti del Lazio e del patrocinio dell’Ordine provinciale di Roma dei medici, chirurghi e degli odontoiatri e dell’Ordine delle professioni infermieristiche di Roma.

Scenderanno in campo due squadre composte da giornalisti, scrittori, personaggi del mondo dello sport e dello spettacolo. Il fischietto sarà affidato a Sanam Shirvani, arbitra di calcio iraniana. Parteciperà anche una delegata di una squadra iraniana in Italia, Shaghayegh Samadzadehghezelghay.

Sport e riscatto sociale: nella Striscia di Gaza giovani ragazze praticano “Boxe contro l’assedio”

di Redazione GRS


Dal Quarticciolo a Gaza

Boxe contro l’assedio è il progetto che insegna l’arte del pugilato alle bambine e alle ragazze che vivono in Palestina. Il servizio di Elena Fiorani.

Nella Striscia di Gaza, circa 360 Km² di territorio e una densità abitativa tra le più alte al mondo, giovani ragazze praticano boxe dal 2018, grazie al progetto italiano coordinato dalla ong CISS e dalle Palestre popolari del Quarticciolo e del Tufello.

Secondo l’Agenzia Onu per i rifugiati si tratta di un ‘luogo invivibile’, che le organizzazioni coinvolte cercano di rendere più accogliente creando occasioni di scambio tra le atlete romane e palestinesi ma anche e soprattutto con l’apertura di una palestra di pugilato, in uno spirito di “condivisione sportiva” che intende lo sport come “strumento di miglioramento e riscatto personale e sociale”.

È stato scelto il pugilato perché è uno sport che insegna prima di tutto il rispetto dell’avversario, a difendere i più deboli e a combattere le violenze stesse, oltre che a mantenere la calma nelle situazioni di difficoltà.