Podcast

Disabilità e assegno invalidi civili: la rabbia delle associazioni

di Redazione GRS


 

 

Invalidità civile, esplode la protesta contro la decisione dell’Inps. Ieri nel notiziario del Giornale radio sociale avevamo dato notizia del messaggio n. 3495 del 14 ottobre per cui lo svolgimento dell’attività lavorativa, a prescindere dal reddito che produce, costituisce di per sé una causa ostativa al diritto all’assegno di invalidità civile (287 euro circa. Una interpretazione molto restrittiva del concetto di “inattività lavorativa”.

«Ancora una volta si gettano nello sconforto le persone con disabilità e le loro famiglie, che sono state tra le più colpite in questi due anni di pandemia».

Ascolta Ad Alta Velocità, rubrica quotidiana a cura di Giuseppe Manzo – giornale radio sociale

“Con i bambini afghani”: intervista a Marco Rossi Doria di Con i Bambini

di Admin GRS


 

“Con i bambini afghani”è la nuova iniziativa dell’Impresa sociale Con i Bambini  per accogliere minori e famiglie giunti in Italia dall’Afghanistan, con l’obiettivo di avviare in tempi rapidi azioni di accompagnamento educativo (dentro e fuori la scuola) e di inclusione delle famiglie nelle comunità. Il progetto si rivolge alle organizzazioni del Terzo settore con comprovate competenze di progettazione educativa integrata dedicata a minori stranieri e l’effettiva capacità di mobilitare competenze di mediazione culturale e linguistica.

Ne parliamo con Marco Rossi Doria, president di Con i Bambini

Aumento dei prezzi: la paura degli italiani

di Redazione GRS


 

Aumento dei prezzi in tanti settori e servizi della vita quotidiana è ormai una realtà nazionale e internazionale che preoccupa non poco

Sul Sole24Ore si legge che “i più recenti dati del Food Price Index, elaborato dalla Fao, sono da brividi: in settembre i prezzi globali delle derrate alimentari sono aumentati del 33% rispetto all’anno prima, toccando i massimi dal 2011, l’anno in cui le proteste di piazza per i rincari del pane contribuirono alla nascita delle Primavere arabe, e in particolare al rovesciamento dei regimi di Egitto e Libia”.

La situazione italiana e le richieste di Federconsumatori al governo: “tassare i grandi patrimoni”.

Ascolta Ad Alta Velocità, la rubrica quotidiana di Giuseppe Manzo – giornale radio sociale

Quanto vale l’economia sommersa e illegale

di Redazione GRS


 

Nel 2019 l’economia non osservata vale 203 miliardi di euro, pari all’11,3% del Pil. Rispetto al 2018 si riduce di oltre 5 miliardi (-2,6%) confermando la tendenza in atto dal 2014. Lo rileva l’Istat nel rapporto sull’Economia non osservata nei conti nazionali – Anni 2016-2019.

Economia illegale vuol dire lavoro nero e, ogni giorno, anche morti bianche. Si tratta di una piaga che più volte si riprende in questa rubrica. Pisa, Lanciano e ancora altre città registrano gli ultimi casi.

Infine una notizia positiva. . Con l’arrivo dell’assegno unico a partire da gennaio 2022 saranno premiate le famiglie con entrambi i genitori che lavorano.

Ascolta Ad Alta Velocità, rubrica quotidiana a cura di Giuseppe Manzo – giornale radio sociale

#Grs10: il podcast del webinar del 14 ottobre

di Redazione GRS


 

Qui puoi riascolta il talk-webinar “Pandemia, tra crisi e opportunità: il ruolo del Terzo settore”, primo dei tre nell’ambito del #Grs10 per i dieci anni del Giornale Radio Sociale.

Interventi di: Ivano Maiorella, direttore Giornale Radio Sociale – Marco Lucchini, segretario generale Banco Alimentare – Eleonora Vanni, presidente Legacoopsociali e Consulta economia Forum Terzo Settore – Lorenzo Frigerio, giornalista Libera Informazione – Carlo Borgomeo, presidente Fondazione Con il Sud.

Conduce Giuseppe Manzo, redazione Economia. Scheda di Vincenzo Massa, redazione Diritti. Alla parte tecnica Pierluigi Lantieri

Squid Game: i minori senza adulti tra gioco e realtà

di Redazione GRS


 

Si chiama Squid Game, è una serie tv coreana su Netflix e sta battendo record su record con oltre 100 milioni di account collegati per la visione. E, soprattutto, sta alzando polemiche molto forti sul rischio emulazione dei minori.

La trama dei 9 episodi vede un gruppo di 455 persone scelte tra i diseredati, indebitati e malati terminali della società partecipare a un gioco con diverse prove con un montepremi pari a 35 milioni di euro: solo che chi non supera giochi come 1,2,3 stella muore in questo grande bunker dove uomini in tuta e armati provvedono a eliminare i corpi.

La serie ha un grande impatto perché attraverso la metafora del gioco racconta la realtà crudissima dei meccanismi di detenzione, controllo, ingiustizia sociale e regole di “mercato”.

Ascolta Ad Alta Velocità, la rubrica quotidiana a cura di Giuseppe Manzo – giornale radio sociale