Archivio Redazione GRS

Proteggiamo i bambini

di Redazione GRS


Il numero di minori che vive sotto la soglia di povertà nel mondo potrebbe superare i 700 milioni entro la fine dell’anno a causa della pandemia di Covid-19. Il nuovo Rapporto di Save the Children mette in luce l’impatto socio economico della crisi sottolineando i pericoli per l’infanzia.
Ascoltiamo  Daniela Fatarella, direttrice generale dell’organizzazione.

Non metteteci in fuori gioco

di Redazione GRS


Gli appelli al governatore della Lombardia: il Centro Sportivo Italiano sottolinea come lo sport educativo sia un diritto irrinunciabile per giovani e ragazzi; l’Unione italiana sport per tutti evidenzia la situazione di migliaia di società che sono un patrimonio sociale e garantiscono il diritto allo sport, con riflessi economici importanti per il reddito degli operatori impegnati con l’associazionismo dilettantistico.

Buone notizie

di Redazione GRS


“Sono davvero contento di aver chiesto e ottenuto 200 milioni di euro in più per il 2021 e 200 in più per il 2022 per il Servizio Civile Universale. Così il Ministro Spadafora, dopo l’approvazione della proposta di Legge di Bilancio 2021-2023. “Queste somme – ha spiegato – serviranno per coprire i tagli dei precedenti Governi, ma sono certo che troveremo nei prossimi mesi ulteriori somme e che il Servizio Civile sarà al centro degli investimenti del Recovery Fund”.

Uno sguardo più in là

di Redazione GRS


Sarà il filo conduttore dell’appuntamento annuale di Legacoopsociali. Il servizio è di Elena Fiorani.

“Generazioni future”. Questo è il titolo dell’Assemblea generale dei Delegati di Legacoopsociali 2020. In questa fase di emergenza Covid si terrà un’assemblea diversa che nella struttura e nei contenuti mette al centro l’importanza di non rinunciare ad un consueto appuntamento. Oggi il primo su alcuni temi strategici per l’operato della cooperazione sociale, quali: Sviluppo sostenibile – Benessere, lavoro e ambiente; Salute e cittadinanza – progettazione e innovazione; Territori – Coesione sociale e disuguaglianza.

I risultati di questo confronto verranno rielaborati e presentati a referenti delle Istituzioni nazionali e territoriali in occasione del secondo appuntamento del 19 novembre (ore 10.00-13.00). “Pur dovendo affrontare difficoltà quotidiane aggravate dagli avvenimenti recenti – dichiara la presidente nazionale Eleonora Vanni – vogliamo continuare il percorso di discussione che abbiamo avviato in questi mesi con l’obiettivo di rafforzare e rigenerare l’azione della cooperazione sociale”.

All’avanguardia

di Redazione GRS


Frutto di un progetto ideato e creato da AUSL Toscana Centro  e CRA regionale (Centro Regionale per l’Accessibilità) , sono ora disponibili sul portale Toscana Accessibile alcuni tutorial per la creazione di strumenti particolari. L’obiettivo è quello di favorire l’acquisizione di competenze base accessibili a tutti per la redazione di documenti, senza discriminazioni, anche da parte di coloro che a causa di disabilità necessitano di tecnologie dedicate.

Borghi in festival

di Redazione GRS


Il Mibac lancia l’avviso pubblico per finanziare con 750mila euro attività al fine di favorire il benessere e migliorare la qualità della vita degli abitanti dei piccoli comuni attraverso la promozione della cultura. Spazio anche a progetti che mettano i borghi in rete attraverso l’incubazione di imprese culturali di comunità e che promuovano offerte turistiche e attività di formazione innovative.

Nel piatto niente

di Redazione GRS


I minori e le donne sono i soggetti più esposti alla povertà alimentare dopo il lockdown. La fotografia del rapporto di Action Aid nel servizio di Anna Monterubbianesi.

“La pandemia che affama l’Italia. Covid-19, povertà alimentare e diritto al cibo” è il rapporto di ActionAid che indaga come la pandemia ha allargato lo scenario della povertà alimentare nel nostro Paese, quali politiche di contrasto sono state realizzate dal governo e dagli enti locali e quali risposte solidali dal basso sono nate sui territori.

Le donne e i bambini i più colpiti. Caso emblematico quello di Corsico, centro dell’hinterland milanese che già prima dell’emergenza registrava la percentuale più elevata di poveri di tutti i comuni dell’area. Il rapporto stima che oltre due milioni di famiglie in Italia scivoleranno nella povertà assoluta con un aumento di circa il 50% rispetto al 2019.