Notizie

Pnrr, Alleanza delle cooperative alla Camera: fare di più

di Redazione GRS


 

 

Fare di più. Semplificazioni per il Piano nazionale di ripresa e resilienza: l’Alleanza delle cooperative in audizione alla Camera. Il servizio è di Giuseppe Manzo.

Sul decreto semplificazioni l’Alleanza delle cooperative italiane, durante l’audizione nelle commissioni Affari costituzionali e ambiente della Camera ha espresso un apprezzamento sull’impianto generale.

Però secondo le centrali cooperative “occorrono alcune modifiche alle norme in materia ambientale e di contratti pubblici per rendere più efficace l’attuazione delle misure contenute nel Piano nazionale di ripresa e resilienza”. In particolare si chiede una maggiore tutela ambientale e paesaggistica e la riduzione della povertà energetica.

Riprendiamoci la scena: la rassegna toscana promossa dal Csv regionale

di Redazione GRS


Riprendiamoci la scena. Prende il via il 25 giugno la rassegna toscana per l’estate 2021, promossa dal Csv regionale per tornare nei territori attraverso la cultura. In calendario 11 spettacoli gratuiti itineranti, che si terranno all’aperto ma con prenotazione obbligatoria. Tra i protagonisti Michele Serra, Alessandro Benvenuti, Lorenzo Baglioni e Bobo Rondelli.

La bici impazza in piazza: l’iniziativa ogni martedì a Bologna

di Redazione GRS


La bici impazza in piazza. Tutti i martedì pomeriggio, fino al 27 luglio, diverse associazioni bolognesi allestiscono uno stand nell’area pedonale di piazza Aldrovandi in cui offrono ai cittadini servizi di ciclo-riparazione assistita, marchiatura, distribuzione di bici a prezzo calmierato e pedalate di gruppo. Un punto di ritrovo ricco di proposte e aperto a tutti.

La manifestazione dedicata alla mobilità sostenibile in bicicletta, è realizzata grazie alla collaborazione tra le associazioni L’altra Babele, Bologna Vivibile e Fiab e il Comune di Bologna; si avvale del supporto logistico de L’altra Babele Servizi ed è promossa con l’obiettivo di dare continuità temporale alla Settimana della Mobilità Sostenibile e al progetto LIFE PREPAIR, finanziato dall’Unione Europea.

Lo stand del martedì sarà un punto di ritrovo ricco di proposte: oltre al punto informativo pensato per accogliere i visitatori, avere maggiori informazioni sui servizi ai ciclisti, l’attività dei partner e l’acquisto di gadget, offre un angolo di ciclo-riparazione assistita da ciclo meccanici esperti che supportano i ciclisti nelle piccole riparazioni di routine per avere una bici sicura ed efficiente. C’è poi il servizio di marchiatura che permette di attestare la proprietà della bicicletta e consentire la restituzione al proprietario in caso di ritrovamento a seguito di furto. Sempre in caso di furto, presentando regolare denuncia, presso lo stand è possibile acquistare una bici recuperata e marchiata a prezzo calmierato nell’ambito dell’iniziativa Denunciare conviene. E sempre presso lo stand coloro che partecipano all’asta online per la campagna Bella coincidenza possono ritirare la bicicletta assegnata.

Non solo, le associazioni hanno ideato Il Mercatino bici bimbi, che offre la possibilità di permutare la bici ormai piccola con una più grande, oppure acquistarne direttamente una
della misura giusta. Infine la piazza diventa il punto di partenza di tre uscite tematiche in bici organizzate da Fiab Bologna Monte Sole Bike-group. La Bici Impazza in piazza è una manifestazione che si svolge nell’ambito delle azioni a sostegno della mobilità ciclabile di PREPAIR, progetto di cui il Comune di Bologna è partner, co-finanziato dal programma LIFE
dell’Unione Europea e coordinato dalla Regione Emilia-Romagna. LIFE PREPAIR ha come obiettivo il miglioramento della qualità dell’aria dell’intero bacino padano attraverso l’implementazione di azioni coordinate tra i principali attori istituzionali dell’area.

G7, accelerare gli sforzi su ambiente e pandemia

di Redazione GRS


 

 

E’ ora di cambiare. Gli impegni del G7 su ambiente e pandemia rischiano di non essere sufficienti. Il servizio è di Fabio Piccolino

Il vertice del G7 in Cornovaglia si è chiuso ieri con l’impegno ad accelerare gli sforzi per ridurre le emissioni di gas serra e a dimezzarle entro il 2030 e con quello di donare un miliardo di vaccini ai Paesi poveri per sconfiggere la pandemia.

Uno sforzo quest’ultimo che appare però insufficiente per liberarsi definitivamente dal Covid-19: per immunizzare il 70% della popolazione mondiale servono 10 miliardi di vaccini e la strada può essere una sola: quella di sospendere i brevetti e fare in modo che le dosi arrivino davvero a tutti.

Rete della Cittadinanza: l’appello per una maggiore inclusione

di Redazione GRS


Nel nome di Saman. Questa è Roma, Italiani senza cittadinanza, ActionAid si uniranno nella Rete della Cittadinanza rilanciando l’importanza di una modifica della legge 91/92 per i diritti delle seconde generazioni. L’iniziativa è volta a fare pressione sui partiti perché si impegnino su una battaglia che non deve essere più solo “di facciata” ma realmente fattiva.

Media, il Covid toglie spazio ai diritti nell’agenda dei tg

di Redazione GRS


Per nulla mediatici. Il Covid ha impattato sull’agenda dei telegiornali italiani durante il 2020, concentrando su di sé quasi la metà dell’informazione a scapito delle news che riguardando disabilità o i diritti della comunità Lgbt. Sono i risultati elaborati dall’osservatorio di Pavia specializzato nell’analisi dei media, presentati durante la sesta edizione dei ‘Diversity Media Awards’.

“Futuri geometri progettano accessibilità”: il concorso di Fiaba Onlus

di Redazione GRS


Città per tutti: premiati i vincitori del concorso nazionale “I futuri geometri progettano l’accessibilità”, promosso da FIABA Onlus e rivolto agli studenti e alle studentesse degli istituti tecnici per la progettazione di un’area urbana senza barriere architettoniche. Ascoltiamo il presidente di Fiaba Giuseppe Trieste.

Cammini Cooperativi: alla scoperta dei tesori italiani

di Redazione GRS


“Cammini Cooperativi”: la cooperazione parte alla scoperta dei tesori culturali e gastronomici dell’Italia con il progetto che propone percorsi lungo le storiche Vie di Trentino, Toscana e Sicilia. Lungo i tracciati dei tanti cammini italiani, infatti, ci sono cooperative turistiche e agroalimentari ispirate da principi e pratiche sostenibili e responsabili.

Si tratta di un progetto pensato prima della pandemia e pronto a partire per intercettare la crescente domanda di un’offerta turistica più “riflessiva” che vuole apprezzare le tante risorse dei nostri territori. Le proposte della cooperazione riguarderanno alcuni tratti di Cammini già esistenti, con l’obiettivo di offrire i primi “pacchetti” per camminatori e rendere così sempre più fruibili questi percorsi.

L’inaugurazione del progetto vede al via Trentino, Sicilia e Toscana. Questi alcuni dei percorsi proposti. Trentino. La Via Romea Germanica, durata 4 ore, lunghezza 8,5 km. Il percorso in Valsugana prevede la partenza del percorso dall’Ufficio Informazioni di Levico Terme con arrivo al Colle delle Benne, con visita all’omonimo Forte della prima Guerra Mondiale. Si rientra poi lungo la strada dei Pescatori che costeggia tutto il Lago di Levico. Sicilia. Il Cammino di Santa Rosalia, durata 4 ore, lunghezza 6 km. Si parte con la visita alla Chiesa Madre di Corleone per poi risalire al centro storico fino alla chiesetta del Malpasso che lambisce antiche e regie trazzere. Costeggiando le limpide acque del Torrente Corleone, dopo circa 5 km, il sentiero della Rocca dei Maschi conduce fino al colle del SS. Salvatore, dove si erge l’ex Monastero del XIII secolo, con il suo chiostro, carico di fascino e mistero e la chiesa.

Terminata la visita, tra le strette strade e i caratteristici vicoletti, ai piedi dell’imponente roccione del Castello Sottano, dopo una visita della Chiesa di Sant’Agostino, viene proposta un’esperienza speciale che riporta l’eco di un tempo passato, di riti di passaggio e di costumi scomparsi, che vivono nei ricordi comunitari e nella cultura materiale, costituendone ancora il segno tangibile. Toscana. La Via Matildica. Si parte da Borgo a Mozzano, visita all’antica fortezza, Rocca, alla chiesa e alla copia autenticata della Sacra Sindone. Poi si scende a piedi verso il Borgo attraverso l’antica Via Matildica passando da Pieve di Cerreto si scende verso la Chiesa di San Jacopo con breve visita, ove è presente la Maddalena di Robbia, si prosegue verso il Ponte della Maddalena detto del Diavolo attraversando il Borgo storico il famoso quartiere Venezia. Il cammino si conclude con il ritorno alla Rocca.