Ad alta velocità: quel treno della Storia che riporta alla stazione dell’odio – 29/11/2019

 

I treni in orario, un miraggio per i pendolari oggi. Frecce, intercity e regionali senza ritardi sono il sogno di chi viaggia ogni giorno. Eppure i treni in orario sono l’incubo della storia di questo Paese. Richiamano il maledetto Ventennio di guerra e leggi razziali.

Oggi c’è chi voleva ricostruire il partito nazista in Italia. E’ quanto emerso dalle indagini della Digos di Enna e del Servizio Antiterrorismo Interno che hanno portato oggi a 19 perquisizioni in tutta Italia nei confronti di altrettanti estremisti di destra. Tra loro un ex legionario appartenente alla ndrangheta e a forza nuova e a una donna che si faceva chiamare “sergente di Hitler”.

Il treno della storia che non ammette la ripetizione di certe stazioni nel nostro Paese continua a viaggiare sui binari dell’odio e del fascismo.

Giuseppe Manzo giornale radio sociale