Fase 2. Tutto sta tornando come prima: no, non è andato tutto bene

 

Nulla sarà come prima. Invece già sta tornando come era prima, in un Paese che dimentica velocemente.

Chi non dimentica è chi si trova nella stessa condizione pre Covid: i poveri. Swg ci dice che gli italiani stanno smussando le paure su salute e lavoro, restano invece terrorizzati coloro che hanno difficoltà materiali ed escono ancora più danneggiati dopo l’emergenza.

Sempre secondo Swg e l’osservatorio realizzato con Area studi Legacoop il 50% degli italiani a breve non potrà più pagare il fitto di casa e la rata del mutuo aprendo un interrogativo enorme sul diritto all’abitare. La riapertura non vuol dire fare reddito con tanti settori in attesa di linee guida o schiacciati dal distanziamento sociale. Secondo Alleanza cooperative un terzo delle associate potrebbe smettere l’attività.

In questo scenario nel governo si gioca a scacchi per calcoli elettorali rinviando il decreto e la regolarizzazione dei migranti fondamentali per settori come l’agricoltura e la cura. No non è andato tutto bene, soprattutto per i più poveri e senza reddito. E non è colpa del Covid-19

Giuseppe Manzo giornale radio sociale