Fermi solo per prendere la rincorsa. Con una dedica speciale

 

Ad alta velocità ha fatto un pit stop. Tra lockdown e smart working ha raccontato la fase calda dell’emergenza senza salire sui treni bloccati dalla quarantena. Si è fermata solo per prendere la rincorsa e ripartire con i temi del giorno, con lo sguardo di quel pezzo del Paese che non mette il profitto al primo posto.

Il treno dei fatti e della cronaca riprende a correre e lo farà per questa estate che possa mettere via definitivamente l’incubo del coronavirus e pensare a come risollevare la penisola che ha l’economia a pezzi.

E questa puntata in cui riprende il cammino Ad alta velocità ha una dedica speciale. Voglio ricordare Andrea Folchitto, Folk per amici e colleghi. A soli 38 anni ha deciso di lasciare tutti noi e i suoi 2 piccoli bimbi nella prima domenica d’estate. Andrea si occupava di mutualismo e poi di terzo settore nell’ufficio legislativo e fiscale di Legacoop.

È troppo presto per andare via a questa età, c’era troppa strada ancora da fare ma quella strada percorsa ci ha fatto conoscere un ragazzo gentile, ironico e convinto delle proprie idee che volevano un Paese diverso.

Ci mancherai Folk.

Giuseppe Manzo – giornale radio sociale