Vaccino per tutti


4 gennaio, giornata mondiale dell’alfabeto braille. In questa giornata l’Unione italiana ciechi e ipovedenti denuncia: “le persone con disabilità visiva sono tra le più esposte al contagio perché è soprattutto attraverso il tatto che possono interagire con il mondo e compiere gli atti fondamentali della vita. Chiediamo al Ministro Speranza e al Commissario Arcuri massima attenzione e priorità nell’accesso alla vaccinazione per le persone non vedenti ormai allo stremo dopo mesi di emergenza”