Archivi categoria: Intervista

L’mpegno e il dolore dei familiari delle vittime innocenti: parla Susy Cimminiello


Speciale 21 marzo.

Per la Giornata nazionale contro le mafie, della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti l’intervista a Susy Cimminiello, sorella di Gianluca che fu ucciso nel 2010 dalla camorra: il tatuatore 32enne pagò con la vita la sua reazione contro chi voleva punirlo per un tatuaggio.

Ascolta l’intervista.

Giuseppe Manzo giornale radio sociale

Vicini allo sport sul territorio. Intervista a Tiziano Pesce di Uisp


Le priorità dello sport sociale in una fase così delicata: ne abbiamo parlato con Tiziano Pesce, neo-presidente di Uisp, Unione Italiana Sport per tutti.

Tiziano Pesce, 45 anni, di Genova, è il nuovo presidente nazionale Uisp. E’ stato eletto al termine del Congresso nazionale dell’associazione che si è concluso il 14 marzo, al termine di tre giorni di lavori. Sono stati impegnati 278 delegati in videoconferenza, in rappresentanza di 1.112.047 soci e 14.158 asd e società sportive. Tiziano Pesce, con una radicata esperienza nello sport sociale e nel terzo settore, sia nel territorio ligure, sia a livello nazionale, raccoglie il testimone di Vincenzo Manco, che ha concluso un ciclo di due mandati, otto anni, al timone dell’Uisp.

“Soprattutto in momenti difficili come questi si misura il valore sociale dell’Uisp – dice Pesce, ringraziando i delegati e l’intera Uisp – Il nostro compito principale oggi è quello di essere al fianco di asd e società sportivive del territorio, al dramma di un movimento di base che rischia di essere spazzato via dall’emergenza sanitaria, che l’Uisp ha il dovere di difendere e rappresentare nei confronti del governo e ad ogni livello delle istituzioni locali”.

 

Scampia e la sua “donne con le ali”: intervista all’autrice Cira Celotto


 

Intervista a Cira Celotto, la coach di ben 600 donne, tutte del rione Scampia, area nord di Napoli, che frequentano la palestra che gestisce con la sua associazione “La ali di Scampia”, all’interno dell’Officina delle Culture “Gelsomina Verde”, un bene confiscato alla camorra intitolato a una ragazza barbaramente assassinata durante una faida tra clan rivali.

Da questa esperienza è nato un libro: “La donna con le ali”. Parla l’autrice ai nostri microfoni

Giuseppe Manzo giornale radio sociale

Insieme per un alimentazione sostenibile. Intervista a Paula Barbeito di Slow Food


 

Slow Food, Global Footprint Network, Low Impact Fishers of Europe (LIFE) e GOB Menorca lanciano un progetto congiunto per un sistema alimentare più equo nel Mediterraneo.
“Foodnected” intende riunire agricoltori, pescatori, produttori e consumatori, condividendo un codice etico e attività di sensibilizzazione sulle implicazioni ambientali e sociali del modo in cui il cibo viene prodotto e consumato, all’insegna della tutela degli ecosistemi locali. Obiettivo dell’iniziativa è mettere in correlazione persone e natura intorno a sistemi alimentari locali, equi e sostenibili.
Ne abbiamo parlato con Paula Barbeito di Slow Food.

8 Marzo, “Stai zitta giornalista”: intervista a Silvia Garambois di GI.U.LI.A. – Giornaliste unite libere autonome


 

L’8 marzo e l’informazione. La denuncia sugli insulti e sulle minacce alle giornaliste, soprattutto sui social newtork, nel testo “Stai zitta giornalista” realizzato da Giulia-Giornaliste unite libere autonome e quali pari opportunità nella settore dei media: intervista a Silvia Garambois.

Giuseppe Manzo giornale radio sociale

Prevenire il tracoma in Etiopia: intervista a Massimo Maggio di CBM Italia


 

Il tracoma è la prima causa di cecità infettiva al mondo. In Paesi come la Cambogia e il Marocco è stato eliminato definitivamente. In altri, come l’Etiopia, c’è ancora molto da fare. È nella terra degli altipiani, nella regione di Amhara, la più colpita al mondo per numero di contagi, che sono a rischio più di 22 milioni di persone. Ed è qui che dal 2014 CBM Italia opera costantemente applicando la strategia S.A.F.E. promossa dall’Organizzazione Mondiale della Sanità.
Ne abbiamo parlato con il direttore di CBM Italia Massimo Maggio.

Stop alla proprietà intellettuale sui vaccini. Intervista a Sara Albiani di Oxfam Italia


 

Oxfam Italia ed Emergency hanno scritto al governo italiano una lettera appello per chiedere la sospensione delle regole che tutelano la proprietà intellettuale sui brevetti dei vaccini anti-Covid e la condivisione della tecnologia necessaria alla produzione in altri paesi, rendendo così possibile la definizione di un piano vaccinale realmente efficace e capace di raggiungere tutti, sia nei paesi più poveri che in Italia e in Europa.