Archivi categoria: Diritti

Medici senza fissa dimora

notizie

Arriva a Ostia, sul litoraneo romano, il progetto che fornisce assistenza sanitaria e psicologica a tutti quelli che non vedono tutelato il loro diritto alla salute. Uno sportello di ascolto con al centro la persona e i suoi bisogni, per ricostruire una cultura dell’umanità, del rispetto e dell’accoglienza.

Sempre più anziani e più soli

notizie

Una condizione che nel nostro Paese sta diventando un’emergenza. Il servizio di Katia Caravello. (sonoro)

La persona dominata dalla solitudine non ha nessuno a cui rivolgersi nel momento del bisogno per ottenere un aiuto. Nella terza età la situazione è ancora più drammatica: in questa fase della vita, infatti, iniziano a venir meno le forze e si diventa più dipendenti dagli altri. L’Istat nel 2018 rileva che in Italia il 13% della popolazione vive solo e di essi il 38% ha più di 75 anni. Purtroppo, anche nei luoghi in cui gli anziani dovrebbero ricevere cure amorevoli e non sentirsi soli, spesso si trovano ad affrontare il dolore somatico senza la vicinanza di operatori attenti. Nell’ultimo discorso di fine anno, il Presidente Mattarella ha definito la solitudine delle persone anziane come una condizione pervasiva che deve richiamare l’attenzione di tutti.

Diversi perché unici

notizie

Si apre oggi la XV settimana d’azione contro il Razzismo, promossa dall’Ufficio nazionale antidiscriminazioni razziali del Dipartimento Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Tanti gli ospiti e le iniziative previste, coinvolti il mondo della scuola, delle università, dello sport e delle associazioni.

“Nessuna attenuante nei femminicidi”

notizie

Così Francesca Chiavacci, presidente dell’Arci, commenta la sentenza del Tribunale di Genova che ha ridotto la condanna all’uomo che uccise la sua compagna. “Preoccupa – sottolinea – l’orientamento di alcuni giudici che hanno dato pene ridotte riconoscendo motivi emotivi in chi ha ucciso”.

Ultimatum al governo

notizie

Le persone con disabilità grave e gravissima chiedono risposte, altrimenti sarà mobilitazione. Il servizio di Katia Caravello. (sonoro)

Dopo numerosi appelli rivolti all’Esecutivo, e in particolare al Ministro della Famiglia e Disabilità, il Comitato 16 novembre annuncia che se non sarà convocato al più presto il Tavolo nazionale per la non autosufficienza, il 9 aprile inizierà un presidio permanente davanti al Ministero dell’Economia insieme a tante persone con disabilità gravi e gravissime. Il Tavolo è stato costituito nel 2016 al fine di eliminare le disparità esistenti sul territorio nazionale, garantendo a chi versa in condizioni critiche di avere un sostegno quanto più possibile equo, e l’associazione è da mesi che chiede insistentemente che esso venga riunito. Il Comitato, inoltre, ribadisce la richiesta di innalzare il fondo per la non autosufficienza, attualmente irrisorio considerando la mole dei potenziali beneficiari.