Archivi categoria: Diritti

Chiedo asilo


A San Lazzaro di Savena, in provincia di Bologna, da quest’anno il nido è gratis, per tutti i bambini, a prescindere dal reddito. Il primo Comune in Italia. La ricetta? Ottimizzare le spese, come ci spiega la sindaca Isabella Conti, insignita quest’anno del premio Angelo Vassallo. (sonoro)

Generazione plastic free


Cresce la sensibilità ambientale dei ragazzi e cresce la cultura del riuso. Una piccola, grande rivoluzione verde che parte dalla scuola. Il servizio di Katia Caravello.
In Europa si utilizzano 46 miliardi di bottiglie di plastica. Solo in Italia ogni anno ne finiscono nella spazzatura 8 miliardi. Mai come in questo campo i piccoli gesti fanno la differenza. A partire dalle scuole dove, tra i ragazzi, quello ambientale è divenuto un sentire comune e con l’avvio del nuovo anno scolastico si registra una piccola grande rivoluzione. Nelle grandi città, quali ad esempio Milano, Brescia e Firenze,  in queste settimane verranno distribuite nelle scuole dell’obbligo e nelle università migliaia di borracce in alluminio, sicure, riutilizzabili e belle. L’attenzione verso i problemi dell’ambiente, però, non sta aumentando solo nei grandi centri urbani, ci sono infatti anche numerosi piccoli comuni virtuosi che stanno  facendo la loro parte per  contrastare l’inquinamento da plastica e favorire la cultura del  riciclo.

Welcome to Italy


Successo per l’evacuazione dalla Libia verso il nostro Paese per un gruppo di 98 rifugiati. Si tratta della terza operazione umanitaria diretta portata a termine quest’anno, annuncia l’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i rifugiati, spiegando che “con il conflitto in corso questo tipo di trasferimento rappresenta l’unica ancora di salvezza per le persone più vulnerabili.

Sicurezza bocciata


Nell’anno scolastico appena passato Cittadinanzattiva ha registrato 70 crolli negli istituti del nostro Paese. È quanto emerge dall’Osservatorio civico sulla sicurezza a scuola. Allarmata anche Legambiente che chiede al governo: sbloccare subito un miliardo e mezzo.

Due pesi e due misure


Associazioni contro l’Inps: sbloccare subito il reddito di cittadinanza per gli stranieri. Contestato l’emendamento che prevede l’obbligo per tutti i cittadini extra UE di produrre, non solo l’attestazione Isee come i cittadini italiani e europei, ma anche certificazione – spesso impossibile da reperire – attestante la situazione reddituale e patrimoniale all’estero nonché la composizione del nucleo familiare.

Sotto lo stesso tetto


Entra nel vivo a Roma “Refugees welcome”, l’iniziativa che promuove l’accoglienza dei richiedenti asilo nelle famiglie italiane. In commissione capitolina alle Politiche sociali è stata ascoltata la direttrice del progetto, Fabiana Musicco. Finora in Italia sono ventidue i rifugiati coinvolti. L’auspicio è che crescano sempre di più.

Tutti per uno


Diritti umani e inclusione: la formazione a distanza dell’Anffas nel servizio di Katia Caravello. Il progetto ETS – sviluppo IN-RETE promosso dall’ANFFAS (Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale), presentato nell’autunno del 2018, sta consentendo di mettere a punto un modello operativo teorico-pratico per lo sviluppo delle Reti Associative del Terzo Settore e degli Enti che le compongono. Sino al prossimo 15 settembre sono ancora disponibili e fruibili gratuitamente in ambito di formazione a distanza 4 moduli inerenti le novità introdotte dalla nuova riforma del Terzo Settore  e le modalità per generare, misurare e raccontare il valore sociale. Inoltre, è disponibile un quinto modulo, consistente in una specifica edizione rivolta alle persone con disabilità. Per avere maggiori informazioni, visitare il sito: www.formazioneanffas.net

No slot


E un altro grido d’allarme arriva sul fronte azzardo. Il programma del nuovo esecutivo non fa alcun accenno ai temi dell’usura e dell’indebitamento patologico da gioco. Lo denuncia il Presidente della Consulta Nazionale Antiusura “Giovanni Paolo II”, Mons. Alberto D’Urso, che con una lettera indirizzata al Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, chiede un’audizione urgente.

Finalmente libero


Il tribunale di Locri ha revocato il divieto di dimora nei confronti di Mimmo Lucano, da mesi ormai relegato nella vicina Caulonia a causa della misura restrittiva che gli impediva di rientrare in paese. Già ieri l’ex sindaco di Riace è potuto tornare a casa e riabbracciare l’anziano padre malato di 94 anni. Il commento di Francesca Chiavacci, presidente dell’Arci. (sonoro)