Archivi categoria: Cultura

Regalare arte


Dono, oltre 90 elaborati artistici realizzati dagli studenti partecipano al contest #DonareMiDona Scuole. Il servizio è di Clara Capponi.

Raccontare la bellezza di stare insieme nonostante le distanze: è ciò che accomuna gli oltre 90 elaborati artistici realizzati dagli studenti che hanno deciso di candidarsi al contest #DonareMiDona Scuole promosso dall’Istituto italiano della donazione e il ministero dell’Istruzione. “Nonostante il lockdown, la didattica a distanze e le difficoltà incontrate tanti ragazzi e ragazze hanno saputo stupirci trasformandosi in registi, pittori, narratori in grado di insegnare a tutti l’arte di donare” raccontano i promotori.

Per tutta l’estate, fino al 13 settembre, tutti potranno accedere al sito dedicato, consultare i progetti pubblicati e assegnare un cuore ai propri preferiti, sia per il contest riservato alle scuole secondarie sia per la sezione speciale dedicata alle primarie e dell’infanzia, alle quali è stata data la possibilità di realizzare video o altri prodotti artistici. I progetti primi classificati in ciascuna categoria per la giuria popolare saranno premiati durante gli eventi organizzati per il Giorno del Dono.

Sguardi migranti


Si chiama Through my eye il progetto di video partecipativo che vede famiglie e migranti dietro le telecamere. L’iniziativa ha lo scopo di raccontare la loro esperienza di convivenza.it, il progetto realizzato da Refugees welcome Italia nell’ambito del bando europeo Frame voice report.

Giovani chef in vetrina


Sono più di settanta le video-ricette realizzate da sei istituti alberghieri toscani grazie all’iniziativa ideata dalla regione per coinvolgere, anche durante l’emergenza sanitaria, gli alunni degli istituti alberghieri. I filmati saranno pubblicati sul canale YouTube di vetrinatoscana.it.

Summer Invasion


È aperta a tutte le associazioni del territorio e non solo la call promossa dal Csv Crotone insieme ad Arci e Forum terzo settore locale per costruire un cartellone partecipato di eventi e iniziative che possano animare la città durante il periodo estivo. Punto di riferimento sarà il Museo e Giardini di Pitagora, polmone verde della città in grado di garantire la realizzazione delle attività in piena sicurezza. Tutte le info per le associazioni e i cittadini interessati a proporre idee e progetti sul sito www.csvcrotone.it.

Su misura


Nasce l’osservatorio giuridico sul terzo settore. Il servizio è di Clara Capponi

Sviluppare e promuovere cultura e ricerca sul terzo settore, con particolare attenzione alla nuova legislazione e al suo impatto, sia teorico che pratico. È l’obiettivo di Terzjus, l’Osservatorio giuridico promosso da Luigi Bobba, già sottosegretario al Lavoro ed ex presidente Acli, che si propone di essere un luogo aperto di monitoraggio sullo sviluppo della legislazione capace di alimentare, attraverso commenti, riflessioni ed esperienze, una efficace e corretta applicazione della riforma.

Uno strumento quindi scientifico, specializzato nel campo giuridico legislativo ma aperto agli apporti delle altre discipline che vede tra i suoi soci fondatori Airc, Auser, Fondazione Italia Sociale, Rete Misericordie e solidarietà, Open/Italia non profit, Anpas, Consorzio Sistema Integrato Welfare Ambito Br 3, Forum Nazionale del Terzo settore, Acli, Assifero e Consiglio nazionale dei dottori commercialisti e degli esperti contabili. Sarà presentato oggi con un digital event in programma sulla piattaforma Zoom.

Professor ambiente


Si chiama “Custodi di bellezza per una Campania sostenibile” il nuovo corso di formazione promosso dal CSV Napoli e Legambiente regionale, con l’obiettivo di infondere conoscenze e competenze, sia negli operatori degli Enti del Terzo settore che nei cittadini al fine di promuovere un utilizzo sostenibile della natura e una più consapevole “Cultura dell’ambiente”. Iscrizioni aperte fino al 6 luglio sul sito del Csv.

Un libro per ricominciare


È online il nuovo eBook di Cesvot, “Il rilancio post crisi degli enti di terzo settore”, uno strumento per reagire all’emergenza sanitaria che ha coinvolto il nonprofit. La pubblicazione è di Stefano Martello, giornalista esperto di comunicazione integrata. Il lettore sarà guidato alla scoperta dei processi di gestione organizzativa e strutturale: dall’analisi di potenzialità e vulnerabilità, alla definizione degli obiettivi, alla misurazione dei risultati.

Un programma speciale


Il progetto “Tor Bell’Infanzia” promosso da “Con i bambini” e attivo a Roma nell’ambito del contrasto della povertà educativa minorile sarà il protagonista del racconto di oggi a “L’Italia che fa”, la trasmissione di Rai 2 dedicata alle storie e ai desideri di chi si impegna per gli altri.

Ripartire dalla conoscenza


Terminato il lockdown, Villa Fernandes – bene confiscato alla camorra trasformato in hub creativo –  riparte programmando una serie di eventi dedicati ai libri, al teatro e alla formazione per lo sviluppo del territorio. Si parte oggi alle 18 con l’incontro dal titolo “La Cultura: un’opportunità di sviluppo economico e sociale per il territorio”, occasione per conoscere Cultura Crea – il programma Invitalia per creare e sviluppare iniziative imprenditoriali nell’industria culturale–turistica e no profit nel Sud Italia.

Mai più invisibili


E proprio sabato ricorre la giornata Internazionale dedicata a chi vive questa drammatica condizione. Il servizio è di Clara Capponi.

Il 20 giugno ricorre la Giornata internazionale del rifugiato che ha il fine di sensibilizzare la pubblica opinione, i governi e le istituzioni di tutto il mondo su chi è costretto a fuggire e abbandonare la propria terra a causa di guerre e persecuzioni. Un messaggio che risulta adesso ancora più importante poiché, a causa della pandemia Covid-19, in molti paesi i rifugiati sono rimasti isolati, privi di risorse economiche e spesso senza accesso a ogni tipo di assistenza.

Tra gli eventi collegati #Nevermorefreezing un evento musicale performativo in programma a Bologna sabato alle 20 in streaming e dal vivo. Anche l’Unhcr propone diversi eventi fra cui l’International networks with refugees. In programma il 23 giugno una panoramica delle politiche europee e una discussione aperta sulle migliori pratiche che mirano a rafforzare la protezione, l’integrazione e la partecipazione attiva dei rifugiati.