Archivi categoria: Cultura

Giovani autori


Una graphic novel sulle migrazioni scritta dai ragazzi per i ragazzi. E’ questa la scommessa di Emergency insieme alla casa editrice Tunuè. Il servizio è di Clara Capponi.

Rachida è un’adolescente che ama il rap e correre. Goran ha la passione del disegno. Amal vive a Kabul, e per poter uscire da sola, si è rasata i capelli a zero e si fa chiamare Amir. Tre adolescenti di fantasia ma molto realistici, costretti a lasciare il paese dove sono nati alla volta dell’Italia.

La storia del loro viaggio è stata ideata e raccontata da loro coetanei italiani nel graphic novel “I colori di una nuova vita”, che verrà presentato domani sui canali di Emergency. A discutere del fumetto frutto di un contest per studenti che associazione e la casa editrice Tunué hanno lanciato a novembre 2019 saranno proprio tre dei giovani autori, che dialogheranno con la giornalista Laura Silvia Battaglia, lo sceneggiatore Federico Mazzoni e la scrittrice Arianna Giorgia Bonazzi.

La cultura non isola


Sarà Procida capitale italiana della cultura 2022.L’isola del Golfo di Napoli scelta tra le 10 finaliste prenderà il testimone di Parma. In programma più di 40 progetti culturali, 330 giorni di programmazione, per avviare anche processi di trasformazione urbana e inclusione sociale.

Gli eroi con gli occhi dei ragazzi


Tra fotografia, disegno e grafica, il Mann di Napoli ospita la mostra organizzata in collaborazione con Amnesty International Italia. Nel Giardino delle Fontane, gli stendardi realizzati dagli allievi dell’Istituto “Nicolini-Di Giacomo” in un percorso condotto dall’artista visiva Ilaria Turba. Sulle pagine Facebook ed Instagram del museo è già possibile guardare le opere.

Una doccia fredda


Commenta così l’associazione nazionale Federculture il piano per la riapertura dei musei prospettato dal ministro Franceschini. “È difficile infatti comprendere  – commenta l’associazione – quale sia la logica dell’apertura nei soli giorni feriali. Legare, inoltre, l’apertura dei musei alla variabile dell’attribuzione di colori alle regioni di appartenenza rende imprevedibile la durata dei periodi apertura e di chiusura”.

Salviamo i circoli


“Bar aperti e circoli chiusi una discriminazione irragionevole”. E’ la denuncia della portavoce del Forum terzo settore Claudia Fiaschi di fronte alle migliaia di associazioni di promozione culturale e sociale che da mesi vedono sospese le loro attività. La richiesta è di un intervento urgente e risolutivo da parte di Governo e Parlamento a sostegno di un terzo settore oggi allo stremo delle forze.

Liberi dentro


Da lunedì torna il programma radiofonico dedicato all’informazione per le persone detenute il servizio è di Clara Capponi.

Mettete insieme una radio locale, un gruppo di volontari formatori e insegnanti e un canale dismesso del digitale terrestre. Nasce così a Bologna l’esperienza di Eduradio, un programma radiofonico per persone detenute, tra le categorie più colpite dalla pandemia vittime di un doppio distanziamento sociale che li ha visti in molti casi privati delle visite da parte dei familiari e delle attività laboratoriali.

Dopo una prima fase di sperimentazione iniziata lo scorso aprile Eduradio riprenderà il filo diretto con i detenuti dal prossimo lunedì tutti i giorni sulle frequenze di Radio Città Fujiko e sul canale 636 Teletricolore. l palinsesto prevede lezioni scolastiche di lingue, storia, geografia, rubriche culturali su letteratura dal mondo e cultura araba e poi teatro e tanti laboratori pratici.

La bellezza dell’integrazione


Continua il progetto d’inserimento socio-culturale dei rifugiati attraverso attività partecipative e nuove opportunità lavorative a Roma, Milano, Lecce e Catania. In particolare a Lecce è ripreso da poco il lavoro di ricomposizione delle memorie artistiche e artigianali dei partecipanti. Il progetto è finanziato dal Fami e realizzato dal Consiglio italiano per i rifugiati insieme a diverse realtà non profit.

Pronto, ti racconti?


Dalla collaborazione fra l’Auser di Pistoia e il comitato provinciale Unicef, è nato il progetto che fa dialogare anziani e bambini. I volontari sono già pronti per mettersi in contatto con anziani soli da cui raccoglieranno, grazie al telefono, tante storie conosciute, storie dell’infanzia o inventate: queste verranno registrate e trascritte e andranno a comporre un audiolibro da proporre ai bambini e a chiunque vorrà richiederli.

Un poster per Patrick Zaki


Edizione speciale per il concorso internazionale di comunicazione sociale Poster For Tomorrow, ideato da Amnesty International Italia e dal festival pugliese Conversazioni sul futuro insieme ad altre realtà locali e nazionali.

L’obiettivo del contest è continuare a fare pressione per l’immediata liberazione dello studente egiziano, in carcere da circa un anno nel suo Paese come prigioniero di coscienza. I dieci migliori poster, selezionati da una giuria internazionale, saranno poi stampati e affissi tra il 7 e l’8 febbraio – anniversario dell’arresto – nelle città e nei luoghi pubblici e privati che aderiranno all’iniziativa.

Passeggiate urbane interculturali


A Reggio Emilia si cercano persone motivate e con un’esperienza di migrazione alle spalle disponibili a partecipare al percorso di formazione per diventare accompagnatori volontari nei percorsi turistici che animeranno la città. Il progetto è promosso da Comune di Reggio Emilia, Fondazione Mondinsieme, Associazione Italiana Turismo Responsabile e altre realtà locali.