Archivi categoria: Internazionale

Libertà di stampa, il dossier annuale di Reporter Senza Frontiere


 

 

Giornalisti nel mirino. Reporter Senza Frontiere ha presentato il dossier annuale sulla libertà di stampa. Il servizio è di Fabio Piccolino.

La Norvegia è al primo posto per la libertà di stampa: è uno dei dati della classifica sullo stato dell’informazione nel mondo redatta da Reporter Senza Frontiere, da cui emerge che solo nel 7% dei 180 paesi monitorati c’è una buona situazione.

In fondo alla classifica ci sono Cina, Turkmenistan, Corea del Nord ed Eritrea, mentre il Brasile ha peggiorato la sua condizione a causa dell’atteggiamento del presidente Bolsonaro nei confronti dei giornalisti. L’Europa si conferma la regione più sicura, ma sono cresciute le aggressioni e gli arresti abusivi, soprattutto in Francia. L’Italia è al 41esimo posto per la libertà di stampa.

“Brasile, catastrofe umanitaria”: l’allarme di Medici Senza Frontiere


Adesso basta. La fallimentare risposta del governo brasiliano al Covid-19 sta causando una catastrofe umanitaria: è l’allarme di Medici Senza Frontiere, che ha lanciato un appello internazionale per chiedere urgentemente alle autorità di riconoscere la gravità della crisi e predisporre un sistema centrale di risposta e coordinamento all’emergenza per prevenire ulteriori morti evitabili.

Ambiente, Cina e Stati Uniti pronti a cooperare per il pianeta


 

 

Uniti per il pianeta: Cina e Stati Uniti pronti a cooperare per affrontare la crisi climatica. Il servizio è di Fabio Piccolino.

Cina e Stati Uniti si sono impegnati a Shangai per rafforzare l’attuazione dell’accordo di Parigi sul clima, migliorando le proprie azioni e cooperando per il raggiungimento degli obiettivi.
Un cambio di passo che indica il percorso da seguire verso la COP 26 di Glasgow che si terrà il prossimo novembre, aumentando le ambizioni di tutti i paesi: sostenere la transizione dall’energia basata sui combustibili fossili a quella verde, promuovere un’agricoltura sostenibile, incentivare la costruzione di edifici efficienti dal punto di vista energetico, favorire i mezzi di trasporto a basse emissioni di carbonio.

Investo in Senegal: il bando di Aics e Unione Europea


Investo in Senegal: è il bando per selezionare almeno 50 progetti d’impresa da avviare nel Paese africano, finanziato da Aics e Unione Europea. Destinatari dell’iniziativa tutti i cittadini senegalesi presenti regolarmente in Italia che vogliano promuovere idee imprenditoriali sostenendo il settore privato locale e la creazione di impiego.

Siria, rischio mine antiuomo per oltre 11 milioni di persone


Pericolo mortale. Il numero di vittime di mine antiuomo in Siria è in aumento: sono 11 milioni e mezzo le persone a rischio. Secondo l’Osservatorio euro-mediterraneo per i diritti umani, gli ordigni sono presenti prevalentemente in terreni agricoli e aree residenziali e per questo hanno più probabilità di colpire i civili.

Giornalismo e democrazia: la ricerca in 18 Paesi nel mondo


Il ruolo dei media: i dati della ricerca internazionale su giornalismo e democrazia che misura l’importanza dell’informazione in 18 paesi nel mondo. Ai nostri microfoni Christian Ruggiero, professore associato all’Università La Sapienza di Roma.

Debito pubblico: la proposta della Rete Link2007


Release G20. È la proposta della Rete Link2007 in vista del summit del prossimo ottobre. L’iniziativa mira a ristrutturare il debito pubblico dei paesi svantaggiati vincolandolo agli investimenti; un “recovery plan” legato al raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile per favorire la crescita economica dei paesi debitori.

Vaccini, le cifre del programma Covax


 

 

Vaccini per tutti. Il programma Covax ha raggiunto finora cento paesi nel mondo: ma per fermare il virus ancora non basta. Il servizio è di Fabio Piccolino.

Il programma Covax, il meccanismo globale per un accesso equo ai vaccini nel mondo ha distribuito finora 38 milioni di dosi anti-Covid in 6 continenti: delle 100 economie raggiunte, 61 sono di Paesi a basso reddito. A comunicarlo sono Unicef e Oms, che sottolineano come l’uscita dalla fase acuta della pandemia avverrà solo quando tutti saranno al sicuro dal virus. L’obiettivo per il 2021 è di distribuire due miliardi di dosi di vaccino per colmare uno squilibrio ancora troppo elevato: se nei paesi ricchi è una persona su quattro ad aver ricevuto una dose, in quelli in via di sviluppo il rapporto è ancora di una su cinquecento.

Gender gap: divario in aumento secondo il World Economic Forum


Disparità cronica. Secondo il report annuale del World Economic Forum, Il divario di genere nel mondo è aumentato anche a causa della pandemia. Le donne, si legge nel dossier, “non hanno le stesse opportunità, fronteggiano ostacoli economici, un peggioramento della partecipazione politica e difficoltà nel mantenere il posto di lavoro”.

Mario Draghi in Liba, Emergency: “Nulla di cui essere soddisfatti”


“Nulla di cui essere soddisfatti”: è il giudizio di Emergency dopo la visita del presidente Mario Draghi in Libia. Secondo l’organizzazione “Quelli che vengono definiti salvataggi sono recuperi forzati in mare che si concludono in lager, torture, violenze, abusi e violazioni”.