Archivi categoria: Società

Fuori corsia

notizie

Servizi sanitari disomogenei sui territori e assistenza domiciliare a rischio sotto il profilo di qualità e quantità. Il quadro che emerge dal rapporto di Cittadinanzattiva evidenzia forti disuguaglianze nei diritti degli italiani. Uno su tre attende oltre un mese anche per la carrozzina, uno su dieci per ottenere farmaci indispensabili.

La guerra dei fuochi

notizie

Il Paese brucia, in Campania la situazione più grave. Il servizio di Giuseppe Manzo.

 

Mezza in Italia va in fiamme ma è in Campania la situazione più grave. Domenica 16 luglio è stata una giornata senza precedenti: dal Vesuvio che brucia da 2 settimane a decine di quartieri di Napoli fino ai comuni della Terra dei fuochi. Una guerra dei fuochi che sta terrorizzando le popolazioni vesuviane, a rischio abitazioni ed edifici pubblici. Ora le preoccupazioni sono rivolte alle conseguenze per la salute e per il territorio. Nubi tossiche si aggirano da mesi sulla regione mentre le istituzioni non riescono ad avere il controllo della situazione. E il geologo Franco Ortolani lancia l’allarme per eventuali piogge sul Vesuvio. Intanto i cittadini si organizzano: domani nel capoluogo assemblea regionale dei comitati e il 25 luglio manifestazione contro i roghi

Mutuo aiuto

notizie

Boom di centri di ascolto nella provincia di Ferrara. Oltre 350 cittadini, coordinati dal Csv locale, si incontrano periodicamente per confrontarsi e aiutarsi su problematiche che vanno dalla dipendenza da droghe, alcol o cibo ai disagi psichici. Praticando l’ascolto reciproco, si scambiano informazioni e sviluppano positività.

Chi ha paura della cittadinanza?

notizie

Rischia di slittare a settembre la discussione in Senato sulla riforma dello ius soli. Forte preoccupazione è espressa dalla campagna L’Italia sono anch’io: con le elezioni che si avvicinano, il pericolo è l’archiviazione di una legge che più di un milione di bambini aspetta da anni.

Buone pratiche

notizie

Scade il 21 luglio il bando per la realizzazione di progetti contro gli sprechi alimentari. Una delle novità è il coinvolgimento del Servizio civile. Ce ne parla Giovanna Carnevale.

 

C’è tempo fino al 21 luglio per partecipare al bando emanato dal Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali finalizzato a combattere lo spreco alimentare. Già previsto nella legge entrata in vigore lo scorso agosto, il bando si rivolge a enti pubblici, università, associazioni, fondazioni, società e, per la prima volta, anche soggetti del servizio civile. 500 mila euro saranno messi a disposizione per progetti che vanno dalla prevenzione delle eccedenze, allo sviluppo tecnologico e di software innovativi, al riutilizzo di prodotti agroalimentari di seconda scelta, fino al recupero degli alimenti da destinare agli indigenti anche attraverso l’utilizzo del servizio civile nazionale.

 

Si parte

notizie

Sono 1.158 i giovani volontari che hanno preso parte nei 13 progetti nelle aree terremotate delle regioni Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria. Dopo il bando dello scorso aprile, entra così nel vivo l’intervento del servizio civile nei luoghi dell’evento sismico che ha colpito il centro Italia a partire dal 24 agosto.

Open Homes

notizie

Nasce la piattaforma di AirBnb dedicata ai rifugiati, dove i privati possono offrire una sistemazione a chi è senza una casa. Comunità di Sant’Egidio e Welcome Refugees Italia sono i primi due partner dell’iniziativa, che a livello globale ha già raccolto 6mila offerte di abitazioni.

 

«Dal 2013, a fronte dell’emergenza profughi, assistiamo a due Europe: da un lato l’Europa dei muri, dei fili spinati, dei respingimenti e di chi è indifferente ai morti in mare; dall’altro l’Europa delle associazioni e dei tanti cittadini che vogliono aiutare in modo solidale i profughi, anche inventando forme innovative di Welfare. Sono due Europe entrambe vere, anche se paradossalmente opposte. Apprezziamo particolarmente questo progetto con Airbnb perché ci permette di contribuire a costruire l’Europa dei ponti e non dei muri», ha spiegato Stefano Pasta, Responsabile dell’accoglienza profughi a Milano della Comunità di Sant’Egidio, a cui fa eco Germana Lavagna, Presidentessa di Refugees Welcome Italia. «È un’occasione importante che dimostra come, mettendo insieme community di cittadini, sia possibile dare risposte concrete a problemi reali».

Pagina 3 di 13912345...102030...Ultima »