Archivi categoria: Società

Appello accorato


“Sono in gioco le vite dei più fragili!”. La Fondazione Sacra Famiglia, con altri enti del territorio lancia un appello per chiedere particolare attenzione e prudenza affinché venga scongiurata una terza fase del contagio da Covid-19 che andrebbe a colpire soprattutto le persone più fragili, nelle strutture per disabili.

Ascoltiamo il presidente di fondazione Sacra Famiglia, don Marco Bove.

Effetti pericolosi


Le ripercussioni dell’emergenza Covid sulla salute mentale non sono da sottovalutare. Raddoppiano i casi e non solo tra le persone già affette da disagio psichico. Gli esperti lanciano l’appello a non trascurare i possibili danni indiretti legati alla pandemia in occasione del convegno organizzato da Neomesia “La salute mentale ai tempi del Covid”.

Ripartire dalle lavagne


Presentato a Napoli il Patto Educativo di Comunità: un accordo tra scuole, istituzioni locali e realtà del terzo settore per sostenere gli alunni. Il servizio di Paolo Andruccioli.

Pianura, Chiaiano, Rione Luzzatti e San Lorenzo-Vicaria-Vasto: sono questi i quartieri delle 10 scuole di Napoli al centro del primo Patto Educativo di Comunità che è stato presentato da Save the Children e Dedalus, con la collaborazione di 17 organizzazioni civiche e del Terzo settore e le istituzioni comunali.

Complessivamente saranno coinvolti circa 5000 studenti di cui 1773 già partecipano alle attività proposte dalle realtà aderenti al patto. La rete territoriale partenopea si attiva dunque per aiutare o le bambine e i bambini e le ragazze e i ragazzi, a superare insieme le difficoltà di questo momento.

Rientro in classe


Tra gli studenti che tornano da oggi a seguire le lezioni in presenza ci saranno circa 164 mila alunni con disabilità, mentre altri 97.540, quasi tutti di scuola secondaria di secondo grado, dovranno continuare a seguirle da casa. In classe anche 100 mila insegnanti di sostegno.

Una battaglia a favore del ritorno negli istituti la sta conducendo la Fish, la Federazione per il superamento dell’handicap, che ha chiesto al governo norme più stringenti nella direzione di garantire sempre, sentite le famiglie, la frequenza per gli alunni e le alunne con disabilità.

Nuovi cittadini


Sono 3,3 milioni i lavoratori migranti attivi, comunitari e non, rilevati dall’Inps. Oltre 250 mila i pensionati e i percettori di prestazioni a sostegno del reddito. Sono i numeri contenuti nel nuovo Osservatorio sugli stranieri. Analizzando la serie storica 2010-2019, si scopre un andamento altalenante con variazioni negative in particolare negli anni 2013 (-3,9%) e 2014 (-1,7%).

“Il clima è già cambiato”


In crescita trombe d’aria, alluvioni, ondate di calore; ecco gli impatti decennali del climate change sui centri urbani, fotografati dal nuovo rapporto dell’Osservatorio CittàClima di Legambiente. Una mappa dei territori colpiti da fenomeni metereologici estremi tra il 2010 e il 2020: quasi mille, in oltre 500 Comuni. Roma, Bari, Milano e Agrigento tra le città con i maggiori danni. La presentazione del rapporto è in diretta streaming sui siti web e sulle pagine Facebook di Legambiente e La Nuova Ecologia

Allarme Povertà


Presentato il rapporto Censis-Tendercapital “La sostenibilità al tempo del primato della salute”. Ascoltiamo il servizio di Anna Monterubbianesi.

Seicento mila poveri in più, 5 milioni in difficoltà per i pasti. L’emergenza allarga le maglie del disagio sociale: la vita peggiora per 7,6 milioni di famiglie e si amplia il gender gap sul fronte del lavoro femminile, con il 34,8% delle donne che lamenta un peggioramento del proprio impiego.

Questi in sintesi i principali dati emersi dal secondo rapporto Censis-Tendercapital su “La sostenibilità al tempo del primato della salute” presentato ieri in Senato. Si riducono i redditi e sono 23,2 milioni le persone che hanno dovuto fronteggiare delle difficoltà con redditi familiari ridotti, mentre 2 milioni sono già stati duramente colpiti nella prima ondata della pandemia.

Silenzi interrotti


Sono 90 le donne con disabilità che nel corso dell’ultimo anno, tra la città di Roma e la provincia di Salerno, hanno ricevuto supporto materiale, psicologico e legale dall’associazione “Differenza donna”. 245 i casi seguiti in 5 anni, tra il 2014 e il 2019. Dietro i numeri, donne in carne e ossa con le loro storie. Le racconta Redattore Sociale.

Curare a casa


Dieci proposte per una nuova assistenza a domicilio. Arrivano da una rete di associazioni e realtà del welfare lombardo che hanno elaborato un documento in cui sono indicati i primi passi da compiere per un ripensamento complessivo: dai livelli essenziali all’accesso alle cure, dagli assistenti familiari ai caregiver, dall’estensione della platea di famiglie sostenute a una valutazione continuativa dei servizi.