Archivi categoria: Società

“#StopTheWarNow”: oggi il webinar promosso da progetto FQTS


 

 

#StopTheWarNow. Il fermo no alla guerra e alla violenza nell’incontro del progetto di Formazione dei quadri del terzo settore – FQTS. Il servizio di Anna Monterubbianesi.

Si terrà questa sera alle 18 il webinar promosso da progetto FQTS #StopTheWarNow Ucraina: pace, aiuto umanitario ed accoglienza. Una riflessione su quanto sta avvenendo oggi nel cuore dell’Europa e su un conflitto che non può lasciare indifferenti.

Al centro dell’incontro il racconto delle iniziative che molti soggetti di terzo settore e della società civile hanno promosso. Un’occasione per dare visibilità al valore delle azioni di solidarietà internazionale e alla straordinaria accoglienza immediata messa in campo per aiutare donne, uomini, bambine e bambini in fuga dalla guerra in Ucraina. Per informazioni: www.fqts.org

Camorra, svolto presidio nel bene confiscato “Masseria Antonio Esposito Ferraioli”


A difesa di un bene. Sabato scorso si è svolto un presidio alla Masseria Antonio Esposito Ferraioli, il bene confiscato alla camorra più importante dell’area metropolitana di Napoli. Un’iniziativa organizzata dal Comitato di Liberazione dalla camorra Area Nord di Napoli con don Maurizio Patriciello dopo che un uomo ha chiesto il pizzo agli operatori.

“Diritto alla formazione non garantito”: le parole alla Camera di Pallucchi (Forum terzo settore)


Tutti a scuola. “Il diritto alla formazione in tutte le fasi della vita di un individuo oggi non è garantito, perché mancano sistemi territoriali in cui le opportunità di formazione, sia formale che non formale, siano integrate. È indispensabile costruire alleanze per lo sviluppo di una rete educativa”. Lo ha detto ieri la portavoce del Forum Terzo settore Vanessa Pallucchi nel convegno “La comunità che apprende” alla Camera.

Auser: necessario promuovere un serio programma politico per l’invecchiamento attivo


A difesa della terza età. Oggi molti, troppi, anziani sono afflitti da un insieme di condizioni particolarmente faticose. Secondo Auser, è necessario promuovere nel Paese e in Europa un serio programma politico per l’invecchiamento attivo. E condivide il Progetto di “Coordinamento nazionale partecipato multilivello delle politiche sull’invecchiamento attivo” presentato ieri a Roma.

Pallucchi (Forum terzo settore): “Welfare per tutti e pace sono inscindibili”


Pace Positiva. “Welfare accessibile a tutti e pace sono inscindibili, perché l’uno è presupposto dell’altra: non ci può essere guerra se si mettono le persone e i diritti al primo posto”. Lo ha detto la Portavoce del Forum del Terzo Settore Vanessa Pallucchi intervenendo ieri all’Assemblea dei soci. Ascoltiamola.

5 per mille a Polizia e Forze Armate, Forum Terzo Settore: “Creerebbe pericolo precedente”


 

 

 

 

Pericoloso precedente. Il Forum del Terzo Settore è contrario all’utilizzo delle risorse del 5 per mille per altri scopi. Il servizio è di Anna Monterubbianesi

Il Terzo settore italiano chiede al parlamento di non snaturare lo spirito del 5 per mille, nato con l’obiettivo di sostenere le attività nel campo del volontariato, della ricerca scientifica, della tutela dei più fragili, del patrimonio culturale e dell’ambiente.

La proposta di legge Rufa, già approvata dal Senato e in discussione alla Camera, vuole utilizzare le sue risorse per finanziare il fondo assistenza per il personale delle Forze di Polizia e delle Forze Armate. L’approvazione creerebbe un pericolo precedente – ha commentato la portavoce del Forum del Terzo Settore Vanessa Pallucchi – anche perché sono diverse le categorie che potrebbero ambirvi e rappresenterebbe un segnale estremamente negativo per il mondo del Terzo settore.

30 anni da Capaci: la manifestazione a Palermo con il presidente Mattarella


Memoria e impegno. Oggi sono 30 anni dalla strage di Capaci dove il tritolo mafioso uccise Giovanni Falcone, sua moglie Francesca Morvillo e gli agenti di scorta Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro. A Palermo la manifestazione con mille studenti e il presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Aborto, i dati “sconvolgenti”: obiezione di coscienza al 100% in decine di strutture


Diritto negato. Federconsumatori definisce “sconvolgenti” i numeri che emergono dall’indagine “Mai Dati” presentata alla Camera dei Deputati, da cui emerge che la legge 194 è ancora scarsamente applicata o del tutto ignorata in molte aree del Paese. In decine di strutture sanitarie l’obiezione di coscienza raggiunge addirittura il 100% e in altre 130 il tasso oscilla tra l’80% e il 90%.