Archivi categoria: Società

Un secco No


La Campagna contro i rischi da ludopatia “Mettiamoci in gioco” critica la norma approvata dall’Assemblea della Regione Calabria con cui si rinvia il termine per adeguarsi al distanziometro previsto per sale giochi e scommesse. La richiesta della campagna era quella di non favorire la diffusione delle pratiche d’azzardo e non rinviare l’applicazione del distanziometro.

Non per tutti


La chiusura delle scuole a seguito dell’emergenza sanitaria ha fatto emergere un milione di bambini e ragazzi che vivono in condizioni di povertà assoluta, che non hanno il materiale scolastico per seguire la didattica a distanza e che sono esclusi da attività extrascolastiche e dalla socialità. È l’allarme di Save The Children che lancia la campagna “Riscriviamo il Futuro”, per offrire educazione, opportunità e speranza ai bambini, alle bambine e agli adolescenti ai tempi del Covid.

Finalmente Libera


Dopo 18 mesi di prigionia Silvia Romano è tornata in Italia. La giovane cooperante era stata rapita il 20 novembre 2018 in un villaggio in Kenya mentre seguiva un progetto di sostegno all’infanzia. “La linea del silenzio istituzionale ha funzionato. Meritano il nostro grazie le istituzioni che hanno, con capacità e prudenza, saputo giungere a questo splendido risultato”. Queste le parole del presidente emerito di Intersos, Nino Sergi.

Solidarietà concreta


Mille mascherine per le persone senza dimora donate al Forum Terzo Settore del Lazio da Roma Cares, la fondazione benefica della A. S. Roma. Un grande gesto di solidarietà per i cittadini particolarmente colpiti dalle conseguenze sociali dell’emergenza sanitaria in atto e un segnale importante per la crescita del welfare di comunità.

Ricette green


Legambiente presenta 33 proposte sostenibili per rilanciare l’Italia. Ascoltiamo il servizio di Anna Monterubbianesi.

La Fase 2 è un’occasione di ripartenza che l’Italia non deve sprecare. Così Legambiente riassume il senso delle sue proposte al Governo. Interventi sostenibili per rilanciare l’economia e aiutare famiglie e imprese puntando su semplificazioni delle procedure e sblocco di risorse e di provvedimenti rimasti in stallo. Si va dalla banda larga alle auto elettriche, a scuole sicure e case dove si riducono le bollette energetiche, a misure per togliere le barriere che rallentano l’economia circolare, fino a bonifiche dei siti inquinati e alla rigenerazione urbana. Fondamentali investimenti green che consentono anche la riduzione delle disuguaglianze. La sfida è infatti di rilanciare l’economia e di dare risposta anche ad altre due grandi crisi, quella climatica e quella sociale.

Porte aperte


Sedi di nuovo attive per gli anziani, “con gradualità e nel pieno rispetto delle norme”. Inizia la Fase 2 e Auser – associazione per l’invecchiamento attivo – riapre quei presidi che svolgevano attività ricreativa e culturale, da Nord a Sud dell’Italia. I suoi volontari  non si sono mai fermati garantendo servizi di consegna della spesa e dei farmaci, ascolto e compagnia telefonica.

Time to Care


È il servizio che giovani tra i 18 e i 35 anni, per i prossimi sei mesi, potranno svolgere per aiutare le famiglie con persone anziane o quelli che vivono da soli. Il personale avrà un contratto e sarà formato dalle organizzazioni di Terzo Settore. A renderlo possibile il protocollo firmato dalla Ministra Elena Bonetti e dal Ministro Vincenzo Spadafora, con uno stanziamento di 5 milioni di euro per il 2020.

A piccoli passi


I servizi per le persone con disabilità dovranno essere riattivati in base ai Piani territoriali adottati dalle Regioni. Per questo le associazioni lombarde che ne tutelano i diritti hanno chiesto un tavolo di confronto per favorire la ripartenza dei servizi indispensabili per loro e per le loro famiglie. Dalla Regione, spiega Valeria Negrini, portavoce del Forum Terzo Settore Lombardo, sono arrivati “primi segnali positivi”.

Per gli ultimi


Ordine degli Assistenti sociali e Alleanza contro la Povertà chiedono al premier Giuseppe Conte un piano di interventi concreti che tuteli i più poveri e più fragili. Tra le misure necessarie: anticipare le risorse per il Fondo nazionale Politiche Sociali, la Non Autosufficienza e il Contrasto alla Povertà, e rinforzare le strutture del servizio sociale territoriale.

Riconosciuti


Cabina di Regia tra Governo e Terzo settore con Regioni, Comuni e Province. Ascoltiamo il servizio di Anna Monterubbianesi.

Si è tenuta ieri la Cabina di Regia sul Terzo settore alla presenza del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte e della Ministra del Lavoro Nunzia Catalfo. Un incontro in cui il Governo ha preso impegni precisi per sostenere il Terzo settore, del quale è stato riconosciuto il ruolo importante in questa emergenza e il contributo imprescindibile che potrà dare per l’uscita dalla crisi. Tra le proposte fatte, l’impegno ad estendere anche a tutte le organizzazioni le misure straordinarie di sostegno  già previste per le imprese e l’impegno ad accelerare le erogazioni del 5 per mille. Molto importante anche l’attenzione data all’attività di co-programmazione e co-progettazione tra pubblico e privato, tra Comuni e Terzo settore. La Cabina di Regia è stata l’occasione anche per fare il punto sulla Riforma del Terzo settore. Bene per il Forum Terzo Settore gli impegni del Governo, ora un tavolo permanente per collaborare a post-emergenza e un incontro con task force che sta definendo le priorità per l’uscita dal lockdown.