Archivi categoria: Società

Pnrr, l’appello al Governo del Network Non Autosufficienza


Non dimenticateci. Un appello del Network Non Autosufficienza al presidente del Consiglio ed ai ministri Orlando e Speranza. La richiesta è di includere nel PNRR i soggetti più colpiti dall’emergenza con alcune proposte: semplificare i percorsi di assistenza, potenziare la domiciliarità, migliorare le strutture residenziali.

Giornata Mondiale della Terra: Legambiente presenta uno spot


Fai la differenza: in occasione della Giornata Mondiale della Terra Legambiente presenta uno spot realizzato nell’ambito del progetto “Metti in circolo il cambiamento” per sollecitare ad una maggiore responsabilità ambientale. Ascoltiamo il presidente nazionale Stefano Ciafani.

“Disabilità, cambio di passo”: la richiesta di Fish Onlus


“Cambio di passo”: lo ha chiesto la Fish Onlus ai ministri Orlando e Speranza. La Federazione ha assicurato la propria disponibilità a partecipare al tavolo tecnico per costruirne le modalità opportune, al fine di arginare il rischio e le situazioni di emarginazione, solitudine e segregazione per le persone con disabilità.

“Ascoltateci”: i giovani chiedono spazio sul Next Generation


“Ascoltateci”: le voci delle nuove generazioni sul Next Generation EU: in un video dell’Unicef la richiesta alla politica. Il servizio di Anna Monterubbianesi.

Iperconnessi, informati, interessati all’ambiente e al sociale, reattivi. È la generazione dei nativi digitali, la “Generazione Z”. Che in questo anno di pandemia ha dovuto subire molto, ma che non si è arresa. Tanti gli adolescenti che si sono attivati, hanno studiato dati ed elaborato proposte per dire la loro sul Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr), Tra gli obiettivi, la tutela ambientale, la digitalizzazione e l’innovazione, l’inclusione sociale ed il protagonismo dei giovani.

Ergastolo ostativo, sentenza della Consulta: plauso del Forum Terzo Settore


Apertura umana: plauso del Forum Terzo Settore per la sentenza della Corte costituzionale sull’ergastolo ostativo che apre alla possibilità di offrire occasioni di ri-socializzazione e di inclusione sociale anche ai detenuti ritenuti ormai ‘irrecuperabili’. “Un concreto passo in avanti verso l’applicazione dell’articolo 27 della Costituzione”

Settimana Civica: iniziativa al via dal 19 aprile


Noi come cittadini, noi come popolo. Dal 19 al 25 aprile si svolgerà la prima “Settimana Civica”, iniziativa voluta dal Parlamento e promossa da diverse associazioni per “formare cittadini responsabili e attivi e promuovere la loro partecipazione piena e consapevole alla vita civica, culturale e sociale delle comunità.” In programma moltissime attività organizzate da oltre 100 scuole di tutte le regioni italiane.

Infanzia, arginare gli effetti della pandemia con Educare-Eco


Dalla parte dei più piccoli. Si chiama “Educare-Eco” il progetto della Cooperativa sarda “La Clessidra” per arginare alcuni degli effetti più deleteri della pandemia sui bambini, come l’incertezza, il cambiamento delle abitudini quotidiane e la limitazione dei contatti sociali. L’iniziativa prevede laboratori teatrali, attività all’aria aperta, visite a fattorie e giardini.

Clean Cities: il bilancio della campagna di Legambiente


Obiettivo lontano: Legambiente ha presentato il bilancio della campagna Clean Cities sul ruolo dei capoluoghi italiani per la ripartenza green. Ascoltiamo il servizio di Anna Monterubbianesi.

Le città italiane sono ancora molto lontane dagli obiettivi di mobilità e sicurezza fissati al 2030. Su 15 capoluoghi italiani monitorati, gli indici di traffico e sicurezza sono negativi a Roma, Ancona, Cagliari, Catania, Padova, Perugia e Pescara.

Appena sufficienti le città di Bologna, Milano e Firenze per le politiche di potenziamento della mobilità su due ruote, mobilità elettrica e sharing mobility. Per l’associazione “le risorse del PNRR sono una grande opportunità per rendere le città protagoniste di un cambiamento epocale”.

Salute mentale, fondi assenti nel Recovery Plan


Un grave dimenticanza. La Conferenza per la salute mentale denuncia che nella prima stesura del Recovery Plan, che verrà presentato in sede europea, non vengono previsti investimenti in questo campo. “Si tratta di una grave dimenticanza che deve essere risolta” scrive l’organismo al quale aderiscono un centinaio di organizzazioni nazionali e locali.