Archivi categoria: Società

Un pasto al giorno


Grande successo nel weekend per l’iniziativa solidale della Comunità Papa Giovanni XXIII. Raccolti alimenti e generi di prima necessità ma anche  stata l’occasione per promuovere una riflessione su come i legami e le relazioni possono migliorare la quotidianità.

Sos medici


Nei Servizi Trasfusionali italiani mancano 470 medici, circa un terzo del personale che sarebbe invece necessario. é il quadro che emerge da una indagine del Centro Nazionale Sangue. Una carenza grave che mette a rischio molte prestazioni e che richiede con urgenza di rivedere e ampliare i posti giˆ a partire dalle scuole di specializzazione.

Puliamo il mondo


Al via domani l’iniziativa ambientalista: 38 associazioni e la Commissione Europea unite contro i pregiudizi che inquinano il Paese. Il servizio di Anna Monterubbianesi. (sonoro)

Non solo rifiuti ed economia circolare, ma pregiudizi e discriminazioni sociali. Sono questi i temi al centro di Puliamo il mondo, l’iniziativa che dal 20 al 22 settembre vedrà le associazioni che si occupano di migranti, comunità straniere, detenuti, disabilità, salute mentale e ambiente organizzare in tutta Italia una serie di appuntamenti per educare alla corretta gestione dei rifiuti e alla promozione dell’economia circolare. Quest’anno con un’attenzione in più, reagire al clima di intolleranza e di violenza che si è diffuso e raccontare invece le tante esperienze positive di integrazione e inclusione sociale nel nostro paese. Puliamo il Mondo è l’edizione italiana di Clean up the World, il più grande appuntamento di volontariato ambientale del mondo, portata in Italia nel 1993 da Legambiente.

La scuola è iniziata ma non per tutti


È la denuncia di Anffas che si rivolge ai Dirigenti Scolastici affinché si impegnino attivamente a vigilare e prevenire disfunzioni, disguidi e ritardi per una giusta inclusione degli alunni con disabilità. Anche la Fish denuncia lacune, violazioni, disagi nella maggior parte degli istituti italiani.

Cambio di passo


Dal global compact alla riforma del trattato di Dublino, al superamento dell’approccio emergenziale, alla necessità di definire precise norme per gli ingressi regolari, anche per combattere l’irregolarità. Fino alla doverosa attenzione alle percezioni e paure dei cittadini. Queste le ricette delle ong che fanno parte di Link 2007 da presentare al nuovo governo.

Giù le mani dalle donne


A Torino si danno appuntamento associazioni e reti contro la proposta di legge Pillon sul affido depositata alla commissione Giustizia del Senato e ne chiedono il ritiro. L’iniziativa vuole portare sul tavolo proposte alternative per un tema così delicato coinvolgendo anche il mondo accademico.

Generosi ma non troppo


Oggi è la Giornata internazionale del lascito solidale e il Comitato testamento solidale organizza una due giorni di eventi a Roma. Occasione per sensibilizzare le persone ad essere più altruiste: in Italia cresce l’interesse, ma restiamo il fanalino di coda dell’Europa.

Sfide sociali


Fiducia, Italia ed Europa del futuro al centro degli impegni di Governo. Il commento del Forum Terzo settore nel servizio di Giuseppe Manzo. (sonoro)

“È necessario e urgente ricostruire la fiducia tra le persone, nelle comunità e verso le istituzioni e rimettere al lavoro le forze civili del Paese su prospettive condivise”. E’ il commento di Claudia Fiaschi, portavoce del Forum del Terzo settore, alle comunicazioni al Parlamento del presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, in occasione del voto di fiducia. Un discorso che per il Forum rilancia una prospettiva di sviluppo integrale, inclusivo e sostenibile e propone sfide sociali importanti, prima fra tutte quella dell’inversione dei destini demografici del paese e della responsabilità di consegnare alle generazioni del futuro comunità e prospettive di benessere migliori. Non è mancato l’apprezzamento a rilanciare la qualità del dibattito democratico, da costruire con l’impegno responsabile e concorrente di tutti.

Piccolo grande impegno


Soddisfazione di Save the children dopo la promessa di Conte di mettere al primo posto dell’agenda del nuovo governo le misure in favore degli asili nido e l’impegno a eliminare le disuguaglianze che si formano già nei primissimi anni di vita. Ai nostri microfoni Raffaela Milano dell’associazione. (sonoro)