Archivi categoria: Cultura

Ripartenza dei Circoli: l’appello di Arci Nazionale


Ripartire dalla cultura e dalla socialità: è l’appello diffuso da Arci nazionale in apertura di una settimana che vede la maggior parte delle regioni tornare ad essere gialle. Ora l’associazione chiede un cambio di passo: “L’ultimo decreto infatti pur confermando la possibilità della somministrazione da parte dei Circoli, ha però lasciato bloccate e sospese le attività”.

#IoSiamo: il volume che raccoglie storie di solidarietà


#IoSiamo: nel volume pubblicato per edizioni San Paolo, Tiziana Di Masi e Andrea Guolo, autori del primo spettacolo teatrale sul volontariato, raccontano 12 storie di volontari, associazioni, centri di accoglienza che non hanno fatto mancare il loro impegno anche durante la pandemia.

Cos’è un rifugiato? Risponde un albo illustrato


 

 

Cos’è un rifugiato? in uscita per Harper Collins un albo illustrato per rispondere e sensibilizzare i bambini. Il servizio è di Clara Capponi.

Chi sono i rifugiati? Perché sono chiamati così? Perché devono lasciare la loro casa? “Cos’è un rifugiato”, è il nuovo albo illustrato da Elise Gravel edito da HarperCollins Italia Editore. In tutte librerie dal 13 maggio il volume esplora in modo tanto semplice quanto necessario cosa significa essere un rifugiato con parole che arrivano dritte al cuore.

Utile a genitori, insegnanti ed educatori per introdurre ai bambini un argomento importante e delicato dei nostri giorni. Per ogni copia venduta 1 euro sarà devoluto alle attività di Unhcr, l’Agenzia Onu per i Rifugiati.

Libere di essere: dal 7 maggio il festival contro la violenza di genere


Libere di essere. Dal 7 Al 9 Maggio la prima edizione del festival sull’informazione per la prevenzione della violenza di genere organizzato da D.i.Re – Donne in rete contro la violenza e la consulenza di Serena Dandini. In diretta dall’Auditorium parco della musica conversazioni e performance su tre temi centrali: il corpo delle donne; il fare – nel mondo del lavoro, della salute, della creatività; l’immaginario, per ridefinire modelli e ruoli oltre gli stereotipi.

Podcast intraprendenti: l’iniziativa di Euricse


Relazioni, solidarietà, immaginazione, bellezza, partecipazione: cinque parole chiave che verranno esplorate nelle cinque puntate della prima serie di “Podcast intraprendenti”, l’iniziativa di comunicazione lanciata da Euricse. Ogni due settimane e per due mesi, i protagonisti di alcune esperienze di attivismo civico, nate per rispondere ai bisogni del territorio, racconteranno la genesi e lo sviluppo delle loro “comunità intraprendenti”, focalizzandosi anche sugli aspetti che hanno facilitato la crescita dell’iniziativa e sulla riorganizzazione imposta dalla pandemia. Dal Nord al Sud Italia, protagonisti di queste storie di resilienza sono: la portineria di quartiere a Torino, l’emporio solidale a Vicenza, il community hub a Bologna, l’impresa di comunità a Sciacca e il patto di collaborazione a Caserta.

Ad accompagnarli c’è la voce di un esperto per inquadrare i tratti distintivi di queste realtà, mentre ogni podcast è introdotto dai ricercatori Euricse Jacopo Sforzi e Cristina Burini: “Queste puntate non sono solo un’occasione per comunicare il progetto, ma sono parte integrante della ricerca. Le interviste alla base degli audio, grazie anche ad una serie di approfondimenti, andranno ad arricchire ulteriormente le riflessioni sui vari modelli di comunità intraprendenti che si stanno diffondendo oggi in Italia”.

I podcast avranno dunque l’obiettivo di illuminare le comunità che non si rassegnano a una condizione di marginalità ma che riescono ad avviare progetti imprenditoriali attenti al loro impatto sociale. Saranno pubblicati lunedì 3, 17 e 31 maggio e lunedì 14 e 28 giugno sul sito di Euricse e sulla pagina Facebook di Comunità Intraprendenti.
Un’iniziativa lanciata da Euricse – European Research Institute on Cooperative and Social Enterprises – finanziata da Fondazione con il Sud, Compagnia di San Paolo, Fondazione CRC, Fondosviluppo FVG Spa e ACI – Alleanza delle Cooperative Italiane e che scaturisce dalla ricerca “Comunità intraprendenti”. Il progetto nato a ottobre 2020 vanta una lunga esperienza di studio sulle imprese di comunità e realizzerà dei rapporti scientifici orientati ad indagare in modo approfondito i meccanismi socio-economici e istituzionali che si trovano alla radice di queste realtà.

di Pierluigi Lantieri

Cinema, Firenze sotto vetro: il lockdown raccontato dai cittadini


Firenze sotto vetro: un film collettivo per raccontare il lockdown attraverso gli occhi dei cittadini, grazie a numerosi contributi video che rappresentano punti di vista diversi. Gli utili e una parte dell’incasso della pellicola andranno a sostegno dei lavoratori dello spettacolo.

Bergamo rinasce: un libro raccoglie le storie di volontariato


 

 

 

 

46 storie di volontariato per reagire alla pandemia. Sarà presentato il 4 maggio all’interno degli “Stati generali” il libro frutto del percorso partecipato che ha messo insieme i vissuti dei volontari con il patrimonio culturale della città. Il servizio è di Clara Capponi

Bergamo è stata tra le province lombarde più colpite dal Coronavirus, una strage che ha portato via non solo cittadini ma anche un’intera generazione di volontari, animatori di di comunità, tessitori di capitale sociale.

Per dare una risposta agli eventi drammatici della scorsa primavera il Csv di Bergamo insieme a Patrimonio di storie ha dato vita a “Lascio in eredità me stesso alla terra” un percorso di narrazione costruito intorno a 46 volontari di altrettante associazioni e al patrimonio culturale della città.

Le narrazioni e l’esperienza vissuta sono stati raccolti in una pubblicazione che verrà presentata martedì 4 maggio 2021 alle ore 18.00 all’interno degli Stati generali del volontariato bergamasco in diretta streaming sul canale YouTube e sul sito del Csv Bergamo.

“Rosso Sorriso”: entra nel vivo il progetto di Avis Nazionale


Le belle favole. I più piccoli e le loro famiglie raccontano la donazione: al via la terza fase di “Rosso Sorriso” il progetto multimediale di Avis nazionale, nato nel 2013 da una partnership con il ministero dell’Istruzione per promuovere i valori del dono fra i giovani. Dopo le prime due fasi sul linguaggio evocativo delle illustrazioni sarà realizzato un documentario con le testimonianze delle famiglie coinvolte.