Archivi categoria: Economia

“Una provocazione”


Questa la risposta dell’Associazione nazionale comuni italiani agli 11 milioni destinati dal governo per il Fondo sociale. Lorenzo Guerini, delegato dell’Anci per il Welfare, ricorda che il Fondo sociale “è oggi l’unica linea di finanziamento statale per il sistema integrato di interventi e servizi sociali in Regioni e Comuni”

Povertà energetica


Una spesa media annua di 1.152 euro, di cui 230 legati ai consumi “sanitari”. A tanto ammonta la bolletta di una famiglia costretta a utilizzare apparecchiature elettromedicali. Quasi il doppio rispetto alla media. Lo dice l’indagine pilota sull’impatto economico della spesa energetica sul reddito di famiglie con persone disabili, realizzata da Cittadinanzattiva.

Le ragioni del no


Anffas Lombardia non firmerà il nuovo Patto per il welfare della Regione. Una delle più grandi associazioni che si occupano di disabili, circa 3mila soci, boccia la Giunta Formigoni. Il documento che traccia il futuro del welfare lombardo infatti prevede tagli delle risorse che non sono giustificati da un’analisi accurata.

Il lavoro che non c’è


Nel giorno dell’approvazione alla Camera del Ddl Fornero arriva l’allarme di Bankitalia sui giovani. “Le opportunità di occupazione per le persone con meno di trent’anni – si legge nel report di via Nazionale – continuano a deteriorarsi in tutte le regioni; nel Mezzogiorno il tasso di disoccupazione è oltre il doppio di quello complessivo”.

Idee contro la crisi


Si chiama Fab ed è un incubatore sociale d’impresa unico ed innovativo, rivolto esclusivamente a persone disoccupate. La presentazione è prevista, in concomitanza con l’anniversario dei 20 anni di fondazione della cooperativa Itaca, venerdì prossimo a Pordenone.

Mezzogiorno senza diritto


Nel Meridione è ricomparso il mercato dei braccianti che vengono selezionati e reclutati direttamente dai datori di lavoro o, più frequentemente, dai caporali. Ne parla “Immigrazione e diritti umani violati” la ricerca presentata oggi a Roma, e coordinata dalla cooperativa sociale Dedalus con il sostegno dell’Open Society Foundations.

Venezia, povere e inconsapevoli


Sono il 15,6% delle famiglie che dichiarano di non avere problemi ad arrivare alla fine del mese ma che hanno un reddito pro capite inferiore a 500 euro. Ricorrono spesso al credito di consumo, ricevono aiuto dalla famiglia di origine o intaccano i risparmi.