Archivi categoria: Economia

Senza luce


Undicimila persone chiedono aiuto alla Caritas per pagare le bollette. L’organismo diocesano milanese ha presentato i risultati del progetto “EmPOWERment” sulla povertà energetica di 135 famiglie. L’identikit di chi chiede aiuto: uomo, italiano, disoccupato e con licenza media.

Moda solidale


Recuperare abiti usati per favorire l’economia circolare. È l’obiettivo del progetto Recooper promosso dal Consorzio bolognese Ecobi con il supporto delle cooperative La Fraternità e La piccola carovana che, a partire dal 2012, si occupano di raccolta di abiti usati con il progetto Restarter.

Senza casa e senza dignità


Bocciato l’emendamento che chiedeva di estendere il reddito di cittadinanza anche a chi è costretto a vivere in strada. “Non sono un tema da campagna elettorale e neanche nel pensiero della nostra classe politica”, è l’amara constatazione della Federazione italiana degli organismi per le persone Senza dimora.

Disuguaglianza insostenibile


Al festival dello sviluppo sostenibile i dati di Asvis sull’Europa. Il servizio è di Giuseppe Manzo. (sonoro)

L’Unione europea è l’area geopolitica con la migliore qualità della vita al mondo, ma molto resta da fare soprattutto in Italia per assicurare la sostenibilita’ economica, sociale e ambientale dello sviluppo, nonchè per ridurre le disuguaglianze tra i suoi territori. Questo è il quadro che emerge dagli indicatori compositi presentati ieri dall’Alleanza italiana per lo sviluppo sostenibile in occasione dell’evento che inaugura il Festival dello sviluppo sostenibile promosso dall’ASviS. L’analisi realizzata, aggiornata al 2017, traccia l’evoluzione dell’Unione europea e dei suoi 28 Stati membri rispetto al raggiungimento dei 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile (Sustainable Development Goals – SDGs nell’acronimo inglese) previsti dall’Agenda 2030, approvata il 25 settembre 2015 dai 193 Paesi membri delle Nazioni Unite, inclusa l’Italia. “Emergono luci e ombre, che dovrebbero far attentamente riflettere i leader europei”, commenta il Portavoce dell’ASviS, Enrico Giovannini. “Se tra il 2010 e il 2017 l’Unione ha visto miglioramenti in molti campi, temi quali la lotta alle disuguaglianze e al cambiamento climatico, l’innovazione e la buona occupazione richiedono azioni urgenti e piu’ incisive’.

Porti chiusi alle guerre e non alle persone


Continua la protesta dei camalli della Compagnia unica di Genova. La mobilitazione ha bloccato le banchine dall’arrivo nello scalo della nave battente bandiera saudita, Bahri Yanbu, poichè il cargo trasporta materiale bellico. Ora il natante h stato dirottato a La Spezia. Accanto ai lavoratori tante associazioni. Ascoltiamo Chiara Volpato di Libera. (sonoro)

Se questa è dignità


Nella Piana di Gioia Tauro si aggravano le già pessime condizioni di vita dei braccianti stranieri. La denuncia nel nuovo rapporto di Medici per i dritti umani. Ascoltiamo la responsabile dei progetti nazionali di Medu, Mariarita Peca. (sonoro)

Termometro rosso


Non credono di godere buona salute tre italiani su dieci. Una quota che sale al 43% fra chi si trova in difficoltà economiche. A questo si aggiungono le differenze territoriali e il gap Nord-Sud è sempre significativo a sfavore del Meridione. È questa la fotografia scattata dalla Sorveglianza Passi nel quadriennio 2015-2018.

Buon compleanno


Piazza Grande compie 25 anni. L’associazione dei senza dimora festeggia con un evento di tre giorni da domani a domenica che coinvolge diversi luoghi di Bologna. Per il presidente Salmaso è “fondamentale sviluppare la capacità di dialogare con chi è diverso”.

Prossimo Sud


La Biennale della Prossimità sbarca a Taranto in una tre giorni di incontri e cultura. Il servizio è di Giuseppe Manzo.

Torna la Biennale della Prossimità dal 16 al 19 maggio, l’appuntamento nazionale dedicato alla Prossimità che per la terza edizione, tra maggio e giugno 2019, racconterà i casi, i progetti, le storie, i prodotti di Prossimità che animano l’Italia e ne costituiscono una delle parti migliori. La Biennale guarda a Sud e sceglie Taranto con 3 giornate in cui operatori e cittadini potranno incontrarsi, parlarsi, vivere insieme esperienze di scambio e di animazione territoriale, sperimentando linguaggi diversi: “dal racconto all’arte, dall’approfondimento culturale alla convivialità. – spiega Daniele Ferrocino, uno dei quattro co-direttori della Biennale della Prossimità – è un luogo capace di raccontare tutte le contraddizioni del Sud; la ricchezza dei paesaggi, della storia e della cultura fanno da sfondo a livelli di povertà e disoccupazione preoccupanti soffocati da uno sviluppo industriale fallito di cui l’Ilva è un simbolo”. Per la nuova edizione 18 sigle di rilievo si sono messe in gioco: dal Consorzio Sociale Abele Lavoro al CNCA e Legambiente. L’evento è sostenuto anche da Fondazione Con il Sud e Compagnia di San Paolo.

Bentornata


Da ieri è attiva la storica osteria La Coopera 1945, ad Arbizzano in provincia di Verona. Spazi completamente rinnovati ma anche un nuovo progetto sociale e culturale, che ne farà un luogo accogliente e inclusivo. A gestirla sarà la coop sociale Azalea che da oltre 25 anni è attiva in politiche di inclusione.