Archivi categoria: Economia

Un futuro sostenibile


L’85% degli italiani considera i prodotti sostenibili più innovativi e qualitativamente superiori, a dirlo un’analisi di Ipsos che viene presentata in occasione del Salone della Csr e dell’innovazione sociale che apre oggi all’Università Bocconi di Milano. Un evento che, inoltre, punta a ridurre a zero il suo impatto ambientale.

Non solo profitto


Cooperazione internazionale, la sensibilizzazione ed educazione al consumo responsabile, il sostegno ad imprese sostenibili. Riparte la campagna Territori equosolidali promossa dalle tre organizzazioni Equo Garantito, Fairtrade Italia e Associazione Botteghe del Mondo.

Le giuste risorse


Potenziare i Centri per l’impiego, rendere adeguate le erogazioni economiche, rafforzare i servizi nei Comuni e superare i limiti strutturali del Rei. È questa per l’Alleanza contro la povertà la roadmap per arrivare al Reddito di inclusione sociale, ma per fare questo servono 5,8 miliardi annui in più.

Sempre più vicino


Inaugurata a Milano la Camera del lavoro mobile. Un vero e proprio presidio su quattro ruote, capace di spostarsi sul territorio per rispondere al meglio ai bisogni dei cittadini. Obiettivo: promuovere tutele collettive e individuali e dare una mano a chi si trova in forte disagio economico.

Economia circolare


Al via la fase finale del concorso per realizzare anche un Atlante web. Il servizio è di Giuseppe Manzo. (sonoro)

Si chiama “Junker” ed è una applicazione gratuita per differenziare correttamente i rifiuti: basta inquadrare con lo smartphone il codice a barre del prodotto e sul display apparirà l’indicazione su come smaltire l’imballaggio. È stata creata dalla società Giunko e ha un database di circa 1,5 milioni di prodotti che sono stati mappati anche grazie alle segnalazioni degli utenti. La storia di questa app raccontata da Silvia Zamboni è una delle 20 più votate tra le 118 candidate al concorso “Storie di economia circolare” rivolto a giornalisti, videomaker, fotografi, scrittori, storyteller e a chiunque voglia raccontare storie di cambiamento nel mondo dell’economia in Italia. La votazione on line si è aperta il 9 luglio e si è conclusa il 20 settembre: le 5 storie più votate (sono stati più di 16 mila i votanti) di ogni categoria (scrittura, audio, foto, video) sono passate alla fase successiva, quella in cui sarà una giuria tecnica di qualità a scegliere i vincitori. I nomi dei finalisti saranno pubblicati a novembre e la premiazione si terrà l’11 dicembre a Roma.

Lavoro senza frontiere


Al via il progetto promosso da Princes Industrie alimentari in collaborazione con la Caritas di Foggia. I giovani nigeriani tra i 20 e i 30 anni saranno assunti presso lo stabilimento dell’azienda e saranno assistiti per la formazione e la logistica. Un piccolo passo, dicono gli organizzatori, contro il caporalato e lo sfruttamento.

Fermiamo il caporalato


Al via la raccolta fondi lanciata dalla cooperativa InMigrazione su GoFundMe. Oggi 30mila persone lavorano in condizioni di schiavitù nelle campagne del Pontino. L’obiettivo è creare un team specializzato di legali, mediatori culturali e assistenti sociali che aiuti gratuitamente i braccianti.

Si può dare di più


Parte da Milano la campagna per il Giorno del Dono 2018. Seguirà Catania e poi la chiusura a Roma. L’iniziativa chiama a raccolta scuole, comuni, associazioni e imprese con l’obiettivo di promuovere in tutto il Paese la cultura della gratuità.

Si può fare


Presentato oggi ad Ostia da Cgil, Flai e Legacoop il progetto “Beni sequestrati e confiscati. Riparte il lavoro nella legalità”. Un’occasione per illustrare il loro piano per il recupero, la gestione e la valorizzazione di due attività commerciali, sequestrate ai clan del litorale romano Fasciani e Spada.

Via di fuga


Nuovo bando della Fondazione con il Sud, con 4 milioni di finanziamento, per attrarre giovani ricercatori stranieri o italiani nei centri e nelle università del Mezzogiorno. Il servizio di Giuseppe Manzo. (sonoro)

Cervelli in fuga, ma verso il Mezzogiorno. Torna “Brains to South”, bando sul capitale umano ad alta qualificazione, rivolto a ricercatori stranieri o italiani, che svolgono la propria attività da almeno 3 anni all’estero o nel Centro – Nord, promosso dalla Fondazione con il Sud La Fondazione mette a disposizione complessivamente 4 milioni di euro di risorse private(massimo 400 mila euro per progetto, con una durata compresa tra i 24 e i 36 mesi). “Cervelli che erano scappati dall’Italia – spiega la fondazione – e sono tornati a fare ricerca nel Mezzogiorno o di stranieri che hanno scelto il Sud per portare avanti i loro lavori di eccellenza nella ricerca applicata”. “L’obiettivo del bando è duplice – sottolinea Carlo Borgomeo, presidente della Fondazione – da una parte promuoviamo al Sud la capacità di ‘attrarre’ cervelli e dall’altra sosteniamo la costruzione di carriere indipendenti di giovani ricercatori, stranieri o italiani, che decidono di portare innovazione e competenze nei centri di ricerca meridionali. Il Bando scade il 28 novembre. Tutte le informazioni su www.fondazioneconilsud.it. Oltre ai costi del ricercatore, il contributo della Fondazione coprirà anche quelli legati alla sua proposta di ricerca.