Archivi categoria: Internazionale

L’appello di Amnesty al Governo italiano: riportate Ilaria Salis a casa


Il governo si adoperi per il rispetto dei diritti di Ilaria Salis, detenuta in condizioni degradanti nel carcere di massima sicurezza di Budapest dal febbraio del 2023. Lo dice Amnesty International che chiede all’esecutivo di intraprendere ogni azione possibile per consentire un processo in Italia.

La crisi alimentare colpisce 783 milioni di persone nel mondo


Secondo il nuovo rapporto di Azione contro la Fame pubblicato in concomitanza con il World Economic Forum di Davos, 783 milioni di persone in tutto il mondo  sono in crisi alimentare, ma soltanto il 35 per cento degli appelli provenienti dai Paesi in maggiore sofferenza è stato soddisfatto dalla comunità internazionale.

Nuovo rapporto Oxfam: disuguaglianze globali sempre più forti


Secondo il nuovo Rapporto di Oxfam, al ritmo attuale ci vorranno oltre due secoli per porre fine alla povertà. Negli ultimi tre anni la ricchezza estrema è aumentata enormemente, mentre l’indigenza globale rimane inchiodata a livelli pre-pandemici.

Iran: rilasciate le giornaliste che raccontarono morte Mahsa Amini


In Iran sono state rilasciate le giornaliste che avevano raccontato il caso di Mahsa Amini. Il servizio è di Fabio Piccolino

Dopo 17 mesi di carcere, Niloufar Hamedi ed Elaheh Mohammadi, le giornaliste iraniane che per prime denunciarono la vicenda di Mahsa Amini, la ragazza uccisa dalla polizia morale per non aver indossato correttamente il velo islamico, sono state rilasciate su cauzione.
Le reporter avevano subito una condanna a 12 e 13 anni di reclusione, Amnesty international e altre organizzazioni per i diritti umani avevano da tempo chiesto la loro scarcerazione. “Il giornalismo – spiegano – non può essere un crimine”.

Solidarietà senza frontiere: in aumento i progetti delle ONG nel mondo


Secondo i dati raccolti dal portale Open Cooperazione, i progetti di solidarietà delle organizzazioni non governative italiane raggiungono 238 milioni di persone in 119 Paesi del mondo. L’aumento di progetti e organizzazioni attive nei contesti di emergenza conferma la capacità di intervento nelle diverse crisi globali.

Sempre più civili in Libano sotto le bombe israeliane


Gli attacchi israeliani al confine col Libano coinvolgono sempre di più la popolazione civile. Il servizio di Fabio Piccolino

Migliaia di persone sono fuggite dalle proprie case, dopo l’intensificarsi delle attività militari e dei bombardamenti tra Israele e Hezbollah lungo il confine del Libano. Medici Senza Frontiere sta svolgendo attività mediche per malattie croniche e supporto psicologico per gli sfollati: in Libano il sistema sanitario era già provato da quattro anni di crisi economica, che ha portato due cittadini su tre in uno stato di povertà. Nella Striscia di Gaza intanto, un attacco israeliano ha causato la morte di una bambina di 5 anni, figlia di un membro dello staff di Medici Senza Frontiere.

Le persone LGBTQIA+ hanno vita dura in 31 stati africani


31 stati dell’Africa subsahariana criminalizzano i comportamenti delle persone Lgbtqia+. Secondo Amnesty international il 2023 è stato un anno particolarmente negativo in paesi come l’Uganda, dove è stata introdotta la pena di morte per l’omosessualità, mentre Ghana e Kenya potrebbero approvare legislazioni più restrittive.