Archivi categoria: Sport

Prime le italiane

notizie

Non solo hanno vinto una medaglia d’oro ai Giochi del Mediterraneo di Tarragona, ma sono anche diventate un simbolo grazie ad una foto che le ritrae sorridenti dopo il traguardo. Il servizio di Ivano Maiorella. (sonoro)

Spazzapnea

notizie

Pulire i fondali diventa uno sport grazie alla gara nazionale di raccolta differenziata subacquea finalizzata a raccogliere la spazzatura in mare e sul litorale. La competizione sportiva ed ecologica si svolgerà sabato a Genova. Ogni tipologia di rifiuto raccolto avrà un punteggio basato sul tempo necessario per lo smaltimento dello stesso in mare e verrà prelevato e differenziato.

 

La gara è organizzata dalle associazioni Asd Apnea Center, scuola di formazione per le attività subacquee in apnea, e USS Dario Gonzatti, storica società di subacquea. La 1aedizione di gara avrà una durata di tre ore, dalle 9 alle 12 e saranno ammessi un massimo di 150 partecipanti. La manifestazione è aperta a tutti ed ogni partecipante sarà coperto da assicurazione RC. Per garantire lo svolgimento dell’evento e l`assistenza agli atleti durante la gara le due società impiegheranno trenta persone e sette imbarcazioni. Il campo di gara si estenderà dalla spiaggia di Boccadasse a quella di Priaruggia, compreso ovviamente lo specchio acqueo antistante. Ogni squadra, dotata di attrezzatura specifica fornita da Amiu e Cressi Sub (che offrirà anche i premi ai vincitori), sarà composta da tre persone: due apneisti per potersi assistere a vicenda durante le fasi delrecupero e una terza che potrà pulire il litorale. Per prelevare dal fondo i rifiuti ingombranti sarà presente ancheuna squadra di sommozzatori. La manifestazione vede anche il coinvolgimento di Amiu in qualità di eco-partner.

Oralimpics

notizie

Tremila ragazzi tra gli 11 e i 14 anni parteciperanno dal 29 giugno all’1 luglio alla seconda Olimpiade degli oratori ambrosiani. Gare, esibizioni, ma anche attrazioni e laboratori educativi aperti a tutti. I protagonisti saranno i giovani provenienti da centocinquanta strutture religiose.

 

L’evento è realizzato dalla Fondazione Oratori Milanesi (Fom) e dal Comitato di Milano del Centro Sportivo Italiano (Csi). Ci saranno momenti chiave che, oltre le gare e le premiazioni, coinvolgeranno chiunque voglia partecipare. L’appuntamento è per tutti alla cerimonia di apertura che si terrà alle 20.30 di venerdì 29 giugno, presso l’Open Air Theatre del Parco Experience (ora denominato Mind) di Milano. La partecipazione è libera è gratuita. Ma Oralimpics inizierà ancora prima, con una novità: la fiaccolata olimpica, che partirà alle 10 di venerdì da piazza Duomo (l’avvio sarà dato dall’Arcivescovo, monsignor Mario Delpini) per arrivare intorno alle 13 allo Stadio Meazza di San Siro e trasferirsi alla sede Mind per la serata. La fiaccola che correrà per le strade di Milano è stata benedetta personalmente da papa Francesco al termine dell’Udienza generale del 4 aprile scorso, alla quale hanno partecipato oltre seimila preadolescenti ambrosiani in pellegrinaggio a Roma. La fiaccola passerà per i luoghi-simbolo di Milano: Palazzo Marino, Piazza Città di Lombardia, l’Arena Civica, il Carcere di San Vittore.

Sballati di sport

notizie

In occasione della Giornata mondiale per la lotta alla droga L’Aquila promuove l’attività fisica come fonte di benessere e prevenzione delle dipendenze. Oggi, dalle 16 alle 20, al Parco del Castello operatori e sanitari del Sert allestiranno un gazebo per offrire supporto sugli effetti negativi di droga, alcool e gioco d’azzardo, ma anche sull’abuso di social e di internet.

L’iniziativa, organizzata dal Sert e dal Centro diurno psichiatrico con il supporto del Comune dell’Aquila, vede il coinvolgimento della Rugby Experience School -società polisportiva dilettantistica nata con l’obiettivo di divulgare i valori dello sport e dell’aggregazione giovanile, della filosofia e dei principi del rugby- che sarà presente con i propri educatori per coinvolgere ragazzi e famiglie in partite di touch rugby e rugby.

Col vento in poppa

notizie

Presentato il progetto “Desire” promosso dall’associazione sportiva Canoa republic. Il nome è quello dell’imbarcazione a vela di 56 piedi grazie a cui verranno promosse attività marinaresche rivolte ai giovani. In un campus di una settimana, ragazzi e giovani con disabilità potranno condividere un’esperienza di sport e amicizia, imparando le “regole” di una convivenza in spazi ristretti.

 

Con il vento in poppa. Presentato il progetto “Desire” promosso dall’associazione sportiva Canoa republic. Il nome è quello dell’imbarcazione a vela di 56 piedi grazie a cui verranno promosse attività marinaresche rivolte ai giovani. In un campus di una settimana, ragazzi e ragazze, insieme a giovani con disabilità, potranno condividere un’esperienza di sport e amicizia, imparando le “regole” di una convivenza in spazi ristretti. La presentazione si è svolta nella sede della Compagnia della Vela all’Isola di San Giorgio (Ve), sulla barca verrà issato il gonfalone della Città di Venezia donato dall’assessore alla Coesione sociale. Con Desire verranno promossi anche eventi nazionali e internazionali legati a temi sociali, culturali e ambientali.

Andamento lento

notizie

Mentre in Russia si giocano i Mondiali, l’Uisp porta in campo il calcio camminato, una formula che permette di giocare anche agli over 50. Il servizio di Elena Fiorani.

 

Una nuova mentalità per lo sport, in cui la prestazione atletica non sia necessaria per la buona riuscita del gioco. L’Uisp porta in Italia il calcio camminato, che è nato nel 2011 in gran Bretagna come walking football. Da oggi a domenica a Pesaro si gioca il primo campionato nazionale di questa specialità, adatta a chi non è più giovane o ha problemi di mobilità ma ha la passione per il calcio. Con questa nuova formula è possibile divertirsi facendo parte di una squadra senza la necessità di prestazioni atletiche esasperate. L’arbitro è pronto a fischiare se dal cammino si passa alla corsa e se la palla supera il metro e mezzo di altezza. Possono giocare uomini e donne e campionati territoriali sono già partiti in diverse regioni italiane, conciliando l’attività sportiva con la socializzazione a tutte le età.

Sport Welcomes Refugees

notizie

È online la piattaforma legata all’omonimo progetto europeo tramite cui le società sportive possono presentare le proprie attività aperte a migranti e rifugiati. Sul sito, realizzato dall’Uisp, sarà possibile trovare tutte le informazioni necessarie per scegliere il luogo e l’attività preferita, con il valore aggiunto della sicurezza di trovare un ambiente accogliente e inclusivo.

 

Il progetto “Sport Welcomes Refugees” è cofinanziato dall’Unione Europea attraverso il programma Erasmus+, il capofila del progetto è la VIDC (Austria), mentre i partner, oltre all’Uisp, sono Camino (Germania), Faros (Grecia), Football Association of Ireland (Irlanda), Liikkukaa! (Finlandia), Mahatma Gandhi for Human Rights Organisation (Ungheria), Sindicato dos Jogadores Profissionais (Portogallo).

Aic Camp 2018

notizie

Non solo calcio e divertimento, ma fair play, educazione e valori. Andranno avanti fino al 27 luglio gli stage estivi promossi dall’Associazione italiana calciatori e dall’Istituto per il Credito sportivo. Rivolti a ragazzi tra i 7 e i 13 anni, avranno la durata di cinque giorni e si terranno in dieci località italiane, da Vicenza a Vittoria.

Squadra Coraggio

notizie

In occasione dei campionati mondiali di calcio, Amnesty international punta i riflettori su 11 campioni nel campo dei diritti umani che ogni giorno, in Russia, mettono in gioco la vita per difendere i diritti di tutti. Del team fanno parte attivisti contro la tortura, ambientalisti, difensori delle persone Lgbti e delle lavoratrici del sesso e persone che si prendono cura delle vittime di violenza domestica.

La campagna “Squadra Coraggio” si occuperà di 11 difensori dei diritti umani provenienti da ciascuna delle regioni della Russia in cui si svolgeranno le partite dei mondiali di calcio, sensibilizzando l’opinione pubblica sull’importanza del loro lavoro e promuovendo l’invio di messaggi di solidarietà per far sapere loro che non sono soli. Ecco la formazione della “Squadra Coraggio”: Oyub Titiev (Grozny), direttore dell’ufficio dell’Ong Memorial in Cecenia, in carcere dal gennaio 2018 per accuse artefatte; Andrei Rodumakha (Sochi), difensore dei diritti dell’ambiente, aggredito brutalmente nel 2017; Irina Maslova (San Pietroburgo), fondatrice di un movimento per difendere i diritti delle lavoratrici del sesso; Igor Nagavkin (Volgograd), impegnato nella lotta alla tortura e alla corruzione fino a quando non è stato arrestato nell’ottobre 2016; Valentina Cherevatenko (Rostov sul Don), attivista per i diritti delle donne; Igor Rudnikov (Kaliningrad), giornalista indipendente, impegnato in inchieste sulla corruzione fino a quando non è stato arbitrariamente arrestato nel 2017; Oksana Berezovskaya (Samara), direttrice di un’organizzazione per i diritti delle persone Lgbti; Igor Kalyapin (Nizhny Novgorod), fondatore del Comitato contro la tortura; Yulia Fayzrakhmanova (Kazan), difensora dei diritti dell’ambiente; Aleksei Sokolov (Yekaterinburg), attivista contro la tortura e altre violazioni dei diritti umani nel sistema penitenziario; Vasiliy Guslyannikov (Saransk), fondatore dell’Ong Centro per i diritti umani della Repubblica di Mordovia. Molti di questi difensori dei diritti umani hanno subito minacce, intimidazioni, aggressioni fisiche, diffamazioni e in alcuni casi arresti arbitrari per aver portato avanti il loro fondamentale lavoro.

Tutti per uno

notizie

Raccolta fondi per promuovere lo sport nelle periferie di Bologna promossa dalla Polisportiva Hic sunt leones. La campagna di crowdfunding servirà a promuovere l’educazione all’attività fisica nei quartieri più popolari della città, attraverso l’acquisto di materiale sportivo, divise e borsoni. Ma anche il sostegno ad educatori che lavorano con i bambini e i ragazzi.

 

La polisportiva lavora in particolare nelle aree dei quartieri Navile e Porto-Saragozza dove, nel tempo, ha costruito un forte radicamento territoriale partendo da due poli significativi: la Palestra popolare del centro sociale Tpo e il Centro sportivo Pizzoli, divenuti luoghi di aggregazione e coesione in contesti urbani attraversati da profonde trasformazioni sociali. “Sport insieme era un progetto sportivo portato avanti con i Quartieri, che si facevano carico di un piccolo finanziamento per sostenere queste attività. Abbiamo mutuato il nome per questo crowdfunding: vogliamo fare il salto di qualità, provare a diventare un po’ più grandi. Vogliamo intervenire con proposte concrete sulla difficoltà dei giovani di accedere ad attività sportive, educative e ricreative organizzate al di fuori dell’orario scolastico”, spiegano i promotori. Lo scopo della raccolta fondi, dunque, è quello di finanziare e ampliare il settore giovanile della Hsl: “Nello specifico, vorremmo potenziare i corsi di pugilato, le giovanili di calcio e il settore giovanile del rugby”.