Archivi categoria: Sport

Sport e integrazione: Mondiali Antirazzisti Uisp a Riace dal 5 al 7 luglio

altre notizie

Dal 5 al 7 luglio i Mondiali Antirazzisti organizzati dall’Uisp si terranno a Riace, in Calabria, città nota per aver saputo promuovere esperienze di integrazione e rilancio del territorio. I Mondiali Antirazzisti, una delle maggiori manifestazioni di sport sociale che si svolgono in Italia, sono nati in Emilia Romagna venti anni fa e col tempo la loro formula si è sviluppata in tutta Italia ed oggi sono diventati un Almanacco di iniziative Antirazziste che l’Uisp promuove in decine di città.

Per tre giorni verrà organizzato a Riace un torneo di calcio con partite non stop: il fischio d’inizio verrà dato alle ore 15 di venerdì 5 luglio. Inoltre, si svolgeranno tornei di pallavolo, basket e beach rugby. Parteciperanno 50 squadre in rappresentanza di cooperative sociali, associazioni, tifosi, migranti e richiedenti asilo. Da Bologna è prevista la partenza di quattro autobus, con squadre degli Avvocati di strada, di Piazza Grande, e tante altre esperienze sociali da Matera a Ferrara. Inoltre ci saranno società sportive del territorio, da Villa San Giovanni, Catanzaro, Soverato, Reggio Calabria ma anche dalla Sicilia. Inoltre, parteciperanno squadre dagli Sprar (Sistema di protezione per rifugiati e richiedenti asilo organizzati dagli enti locali) di Girifalco, Gasperina, Catanzaro-Squillace e San Sostene.

Alle 21 di venerdì 5 luglio si terrà, presso l’anfiteatro di Riace, un incontro con tutte le squadre, con musica e interventi. Le fasi finali si terranno domenica mattina 7 luglio con termine dei tornei e premiazioni alle 13.

“La manifestazione rappresenta un’occasione di incontro tra territorio, sport e migranti in nome dei valori universali di accoglienza e inclusione – ha detto Vincenzo Manco, presidente nazionale Uisp, durante la presentazione che si è svolta oggi a Rimini nel corso del Web Marketing Festival – sport sociale significa valorizzare il territorio e creare opportunità di nuove relazioni e di sviluppo. L’Uisp nasce insieme alla Costituzione, abbiamo sempre avuto una posizione molto chiara all’interno del sistema sportivo, accompagniamo la pratica sportiva ad un’idea di mondo, di comunità: per noi lo sport è un diritto di tutte le persone per creare socialità e superare le discriminazioni”.

“I Mondiali Antirazzisti hanno finalità importanti – ha detto nel corso della presentazione Mimmo Lucano, ex sindaco di Riace – il significato di questa iniziativa è la fraternità, creare legami umani e intrecciare relazioni. Tre giorni sono un attimo però sono utili per contrapporsi ad un’idea di società che vuole fare delle barriere e delle divisioni la propria ragion d’essere, per questo è un’iniziativa straordinaria”.
GUARDA IL VIDEO della diretta Facebook della conferenza stampa

Alla presentazione hanno partecipato anche Carlo Balestri, responsabile politiche internazionali Uisp, e Cosmano Lombardo, founder e CEO di Search on Media Group e ideatore del Web Marketing Festival, in corso di svolgimento a Rimini.

Il sogno di Eduard

notizie

17 anni appena compiuti, nato a Cuneo da genitori romeni, è vicecampione di tuffi dalla piattaforma da 10 metri ma non può vincere titoli né gareggiare in azzurro perché senza cittadinanza: la sua domanda aspetta da due anni una risposta. Ora la sua scuola, il liceo Peano Pellico, ha inviato un appello al Presidente della Repubblica, dopo le richieste vane dei genitori e della Federazione italiana nuoto.

Io ci sono

notizie

Oltre 200 giovani e migranti scenderanno in campo domani contro le discriminazioni, in occasione della giornata mondiale del Rifugiato. Nei campi di cinque città, Milano, Roma, Bari, Reggio Calabria e Palermo si sfidano ospiti dei centri di accoglienza, studenti, volontari e operatori delle associazioni del terzo settore.

Il trofeo ‘Io ci sono’ è organizzato dalla Fondazione mondo digitale per sostenere con lo sport i valori di integrazione e accoglienza. Si gioca pure in quartieri periferici, multietnici e in aree in emergenza educativa di grandi città italiane, per rinforzare il messaggio condiviso di solidarietà e partecipazione. A Milano si inizia alle 18 presso il centro sportivo A.C. Milanese Corvetto (via Fabio Massimo, 15/A); a Roma il fischio di inizio è alle 17.30 nello storico quartiere Quadraro, presso il centro sportivo ‘L’airone’ (via del Quadraro 35); alle 17 gli studenti dell’Iiss Salvemini e Iiss Consoli Pinto, gli ospiti del Centro Sprar di Barletta e i ragazzi della Casa delle culture si danno appuntamento a Bari presso il Campo Uisp San Girolamo (via Ottorino Respighi 2); alle 17.30 la convocazione è a Reggio Calabria, presso il Campo di calcetto di Ateneo Cral-Unirc (via Salita Melissari 89124), per gli studenti dell’Iiss Boccioni-Fermi, Panella-Vallauri, Villa San Giovanni, Piria e gli ospiti dei Centri SPRAR di Bianco e ‘Approdi mediterranei’; l’ultimo fischio di inizio alle 18 a Palermo, presso il Campetto di bocce (via Albergheria) a Ballarò. Ad arbitrare in tutti i campi è l’Associazione Italiana Arbitri.

Un gol accessibile

notizie

Sono sei tifosi gravemente ipovedenti che, grazie all’iniziativa promossa da W il calcio, Istituto dei ciechi Cavazza, Bologna Fc e Figc, hanno potuto assistere alla prima partita degli Europei under 21, in tribuna allo stadio Dall’Ara. Insieme a loro c’erano due volontari che si sono improvvisati cronisti. Si replica domani sempre nella città felsinea per la gara Italia-Polonia.

Scuola di sostenibilità

notizie

FIAB e Bikenomist in campo a Monza con una campagna bike friendly fatta dagli studenti per promuovere la mobilità sostenibile. Al termine di un anno di formazione i ragazzi hanno confermato di desiderare una città con un maggiore rispetto nei confronti di chi si muove a piedi e in bicicletta ed hanno realizzato una campagna con cinquanta manifesti di grandi dimensioni affissi in città per quindici giorni.

#muoviti, #usalabici, #rallenta, #stoptraffico. Una serie di hastag(le «etichette»utilizzate sui social network come aggregatori tematici), accompagnati da un’immagine grafica coordinata, per promuovere la mobilità sostenibile. È la campagna di comunicazione ideata da una classe di terza geometra del «Mosé Bianchi» nell’ambito del progetto «Mo.Bi.Scuola – – Monza in Bici a scuola e al lavoro», sostenuto dal Comune di Monza, da «FIAB» («Federazione Italiana Ambiente e Biciletta») e da «Bikenomist».

Giovani in gamba

notizie

Cinquanta ragazzi milanesi hanno preso parte al progetto nato dalla collaborazione tra The Walt Disney Company Italia e Sport Senza Frontiere onlus. Il servizio di Elena Fiorani. (sonoro)

Per il terzo anno consecutivo cinquanta bambini e adolescenti delle periferie milanesi hanno vissuto un’intera stagione condividendo l’esperienza di far parte di una realtà sportive. A supportare la tesi che lo sport abbia innumerevoli benefici, soprattutto per I più giovani, arrivano i dati raccolti da Quattro Università italiane che hanno misurato l’impatto sociale di un anno di sport e il conseguente miglioramento avvenuto a livello personale e collettivo: i vantaggi si sono infatti riflessi sull’intero tessuto sociale circostante, coinvolgendo insegnanti, allenatori, genitori, amici, compagni di classe, il quartiere e, infine, le associazioni. I ragazzi hanno avuto miglioramenti in particolare per quanto riguarda la nutrizione, l’acquisizione di fiducia in se stessi e la capacità di coltivare rapporti sociali

Capitale di tutti

notizie

Da oggi a domenica a Roma i lavori del Governing Board dell’International Paralympic Committee, massimo organismo mondiale dello sport paralimpico. Stasera gli Italian Paralympic Awards: la consegna dei riconoscimenti ai migliori atleti della scorsa stagione e a coloro che nella cultura, nell’informazione, nelle istituzioni hanno dato un contributo per la crescita e lo sviluppo del movimento.

Al tavoli di lavoro parteciperà anche Luca Pancalli, presidente del Comitato Italiano Paralimpico e primo italiano a far parte del Governing Board dell’IPC; insieme a lui, i membri dell’esecutivo internazionale paralimpico si incontreranno per pianificare i lavori dei prossimi mesi e assumere le decisioni strategiche in vista dei prossimi Giochi Paralimpici di Tokyo2020. “La presenza del Governing Board in Italia – spiega Pancalli – è motivo di orgoglio per il movimento paralimpico italiano nonché un importante riconoscimento al lavoro svolto in questi anni. Il movimento paralimpico internazionale sta diventando un modello di riferimento per chi crede nello sport come strumento di crescita civile e di inclusione sociale. Un modello che ha saputo contagiare virtuosamente la nostra società e abbattere numerose barriere fisiche e culturali”.

Piccoli sportivi crescono

notizie

A Venezia il progetto 6Sport che prevede un voucher del valore di 180 euro per incentivare le famiglie ad avviare all’attività fisica 6500 bimbi dei comuni del territorio che da settembre frequenteranno la prima elementare.

44 federazioni sportive affiliate al Coni regionale, altre 16 discipline associate, 13 enti di promozione, la gamma e l’offerta sportiva è vastissima nel nostro territorio. A questo proposito, dal prossimo mese di luglio verrà attivato un apposito portale web dove ciascuna società o associazione sportiva potrà registrarsi presentando il corso della disciplina che propone, assieme a una scheda di presentazione che conterrà i risultati sportivi ottenuti, la storia sociale, i nomi dei tecnici e dei dirigenti che la compongono, in un’ottica di massima trasparenza

L’attivazione del voucher: Le oltre 6500 famiglie dei bambini residenti nei comuni della Città metropolitana di Venezia e iscritti alla prima classe della scuola primaria riceveranno nelle prossime settimane una comunicazione a firma del sindaco metropolitano Luigi Brugnaro e del sindaco del Comune di residenza, in cui saranno descritte le modalità di fruizione del voucher. Dal mese di settembre, sempre attraverso il portale, una volta visionata l’offerta dei corsi, i genitori potranno scegliere, quindi, a quale corso iscrivere i propri figli e attivare on-line il voucher.

Come funziona: La Città metropolitana verserà l’importo del voucher all’associazione/società sportiva scelta che organizza il corso in due rate: la prima entro febbraio 2020, non superiore al 35% dell’ammontare totale del voucher, e solo nel caso in cui il bambino abbia partecipato almeno al 50% delle lezioni svolte nel trimestre ottobre-dicembre, la seconda entro giugno 2020, e solo nel caso in cui il bambino abbia partecipato almeno al 50% delle lezioni totali. Se non verranno rispettate le scadenze o il bambino verrà ritirato dai corsi il voucher potrà essere utilizzato l’anno seguente.

In movimento

notizie

Tra giugno e luglio un calendario di iniziative nei parchi di Verona per la promozione dell’attività motoria a tutte le età, proposte all’aria aperta. Obiettivo: promuovere benessere contrastando le malattie croniche legate alla sedentarietà e all’invecchiamento. L’idea progettuale è stata sviluppata dall’Uisp Verona in collaborazione
con il Dipartimento di Prevenzione dell’Azienda Ulss 9 Scaligera, 2^ e
6^ Circoscrizione del Comune di Verona, Fondazione Valentini e Comune di
Legnago. Il programma si propone di favorire la pratica di attività
fisica all’aperto, in ambito non agonistico, in spazi di vita quotidiana
piacevoli e rilassanti. Decisivo per la realizzazione del progetto è il
coinvolgimento delle Associazioni sportive del territorio che
collaborano e, grazie al progetto, promuovono le loro attività.
Con questa iniziativa i cittadini potranno riappropriarsi dei parchi
cittadini, polmoni verdi delle città, e lo faranno con il sostegno di
istruttori qualificati. Obiettivi del progetto: prima di tutto far
conoscere il movimento che per tutti, giovani e meno giovani, è il mezzo
migliore per contribuire a rafforzare sia la salute che il benessere.
Inoltre, il movimento serve anche a combattere la solitudine e quindi
contribuisce al benessere fisico e mentale: infatti, per le persone sole
diventa un momento di aggregazione e di condivisione delle esperienze