Archivi categoria: Economia

Sud sostenibile: Cru Unipol lancia una nuova rete del Mezzogiorno


Sud sostenibile

Una nuova rete del Mezzogiorno lanciata a Procida da Cru Unipol, l’associazione territoriale che si occupa dello sviluppo sostenibile delle Regioni. La nuova rete battezzata nella capitale italiana della cultura si pone come avvio di un allargamento ad altre associazioni e di dialogo con le istituzioni.

Giornata europea delle fondazioni: “Ben(i)tornati. Gesti quotidiani di rigenerazione”


Coesione sociale e uguaglianza: per oltre 140mila organizzazioni sabato 1 ottobre ricorre la Giornata europea delle fondazioni. Promossa da Philea – Philanthropy Europe Association l’iniziativa è volta a far conoscere meglio la missione e l’opera delle associazioni filantropiche. Un impegno sui territori che si traduce in circa 60 miliardi che ogni anno le fondazioni erogano in favore di progetti per i giovani, la cultura, il welfare e il bene comune.

Anche l’Italia è coinvolta nel grande appuntamento di domani con Acri, che rappresenta le fondazioni di origine bancaria, e Assifero, che aggrega fondazioni ed enti filantropici. Le due associazioni che complessivamente riuniscono 200 soggetti privati non profit promuovono “Ben(i)tornati. Gesti quotidiani di rigenerazione”. Sarà un evento che abbraccerà oltre 100 luoghi in tutta Italia, dove le comunità e le fondazioni hanno realizzato insieme iniziative locali di rigenerazione. Si tratta di spazi dismessi, recuperati e destinati a nuovi usi comunitari, beni confiscati alla criminalità e adibiti a fini sociali, nuovi parchi e boschi in aree abbandonate, laboratori di riciclo realizzati con materiali di scarto, iniziative di recupero del cibo invenduto, progetti di educazione alla sostenibilità.

“La Giornata europea delle fondazioni – ha dichiarato Francesco Profumo, presidente di Acri – pone come tema centrale di questa edizione la “sostenibilità”, nella sua più ampia accezione: ambientale e sociale. Sostenibilità significa ripensare il modo in cui produciamo nuovi beni e trasformiamo i luoghi in cui viviamo, dando vita a spazi collettivi che rimettano al centro le persone”. Per Stefania Mancini, presidente di Assifero “nel guardare al futuro è fondamentale la presa in carico di luoghi, spazi, beni comuni, da parte delle fondazioni, con le comunità, per restituire città a misura d’uomo, città prossime allo sviluppo e al cammino della cittadinanza”.

Tratta e sfruttamento lavorativo: l’Europa invita gli Stati ad adottare leggi


 

 

Un invito preciso

L’Europa chiede agli Stati membri di adottare leggi contro la tratta e lo sfruttamento lavorativo. Il servizio è di Giuseppe Manzo.

Tratta di esseri umani a scopo di sfruttamento lavorativo in aumento in tutta Europa: coinvolge un numero crescente di donne, uomini e bambini. Per questo il Comitato dei ministri dell’Unione europea invita i suoi 46 Stati membri ad adottare leggi nazionali, politiche e strategie per affrontare il problema e adottare un approccio basato sui diritti umani e incentrato sulle vittime.

In una raccomandazione adottata ieri si sottolinea l’obiettivo prefissato di queste politiche: prevenire la tratta, proteggere i diritti delle vittime e garantire loro l’accesso a rimedi efficaci, compreso il risarcimento, punire i responsabili dei reati e promuovere la cooperazione internazionale.