Archivi categoria: Economia

Fermiamo il caporalato


Al via la raccolta fondi lanciata dalla cooperativa InMigrazione su GoFundMe. Oggi 30mila persone lavorano in condizioni di schiavitù nelle campagne del Pontino. L’obiettivo è creare un team specializzato di legali, mediatori culturali e assistenti sociali che aiuti gratuitamente i braccianti.

Si può dare di più


Parte da Milano la campagna per il Giorno del Dono 2018. Seguirà Catania e poi la chiusura a Roma. L’iniziativa chiama a raccolta scuole, comuni, associazioni e imprese con l’obiettivo di promuovere in tutto il Paese la cultura della gratuità.

Si può fare


Presentato oggi ad Ostia da Cgil, Flai e Legacoop il progetto “Beni sequestrati e confiscati. Riparte il lavoro nella legalità”. Un’occasione per illustrare il loro piano per il recupero, la gestione e la valorizzazione di due attività commerciali, sequestrate ai clan del litorale romano Fasciani e Spada.

Via di fuga


Nuovo bando della Fondazione con il Sud, con 4 milioni di finanziamento, per attrarre giovani ricercatori stranieri o italiani nei centri e nelle università del Mezzogiorno. Il servizio di Giuseppe Manzo. (sonoro)

Cervelli in fuga, ma verso il Mezzogiorno. Torna “Brains to South”, bando sul capitale umano ad alta qualificazione, rivolto a ricercatori stranieri o italiani, che svolgono la propria attività da almeno 3 anni all’estero o nel Centro – Nord, promosso dalla Fondazione con il Sud La Fondazione mette a disposizione complessivamente 4 milioni di euro di risorse private(massimo 400 mila euro per progetto, con una durata compresa tra i 24 e i 36 mesi). “Cervelli che erano scappati dall’Italia – spiega la fondazione – e sono tornati a fare ricerca nel Mezzogiorno o di stranieri che hanno scelto il Sud per portare avanti i loro lavori di eccellenza nella ricerca applicata”. “L’obiettivo del bando è duplice – sottolinea Carlo Borgomeo, presidente della Fondazione – da una parte promuoviamo al Sud la capacità di ‘attrarre’ cervelli e dall’altra sosteniamo la costruzione di carriere indipendenti di giovani ricercatori, stranieri o italiani, che decidono di portare innovazione e competenze nei centri di ricerca meridionali. Il Bando scade il 28 novembre. Tutte le informazioni su www.fondazioneconilsud.it. Oltre ai costi del ricercatore, il contributo della Fondazione coprirà anche quelli legati alla sua proposta di ricerca.

Una pericolosa escalation


Dopo gli ultimi fatti di cronaca ai danni di due operatori sociali di Nocera e Lanciano, chiesto l’intervento del ministro della giustizia Bonafede. Per il presidente del Consiglio nazionale “non bastano più solidarietà e vicinanza, servono impegni concreti per migliorare la sicurezza sul posto di lavoro”.

Isis Tomorrow


Presentato fuori concorso alla Mostra di Venezia, il docufilm ripercorre i lunghi mesi della guerra in Iraq attraverso le voci dei figli dei miliziani addestrati al combattimento e a diventare kamikaze. A girarlo il fotografo Alessio Romenzi e la giornalista Francesca Mannocchi. Ascoltiamola. (sonoro)

Risorse sempre verdi


E’ online il format per inviare le candidature al bando Impatto +, con il quale Banca Etica intende promuovere iniziative di agricoltura sociale. Obiettivo: coniugare la produzione di beni alimentari con il miglioramento della qualità della vita di chi lavora la terra.

Allarme rosso


Più di diecimila operatori campani rischiano il posto. é quanto emerso durante l’assemblea regionale degli operatori sociali e sociosanitari. La paura  che in due, tre anni l’intero sistema venga smantellato con conseguenze drammatiche per i lavoratori e gli utenti.

In cerca di lavoro


Nel giorno dell’Incontro nazionale di Studi delle Acli, in programma a Trieste da oggi a sabato, l’appello al governo. Secondo l’organizzazione servono investimenti su informatizzazione, personale e formazione. I centri non hanno strumenti per fronteggiare le sfide del mercato e dell’occupazione.

Poveri in Europa


Il Rapporto Coop 2018 fotografa lo stallo dei consumi nel nostro Paese. Il servizio è di Giuseppe Manzo.

Consumi e povertà, lo scenario in cui si muove il dibattito pubblico di questi giorni. Nell’ultimo Rapporto Coop 2018 l’Italia è un caso emblematico in Europa: dopo quasi 5 anni, la sempre più lenta ripresa va a vantaggio di pochi, non risolleva le sorti della classe media e addirittura spinge ancora più in basso le condizioni delle famiglie in maggiore difficoltà. In sostanza chi è povero rimane tale: il 62% degli italiani che si trova nel 20% inferiore nella distribuzione del reddito è tale anche dopo 4 anni. Sui consumi delle famiglie l’Italia del 2017 resta il fanalino di coda a fronte di un solido +12,7% tedesco, di un +10,2% francese e di una sostanziale stabilità spagnola (0,1%). E anche nell’ultimo anno il dato italiano (+0,7%) è il più basso tra le grandi economie europee. Le famiglie benestanti spendono 4 volte di più rispetto a quelle con bassa capacità di spesa e tra una famiglia trentina e una calabrese il differenziale all’anno è pari a 17.000 euro. “E’ urgente favorire una forma di sostegno al reddito, che sia il reddito di inclusione o il reddito di cittadinanza”. L’appello al governo è lanciato da Stefano Bassi, presidente Associazione nazionale cooperative di consumatori.