Archivi categoria: Economia

Nonni di comunità


A Milano gli anziani aiuteranno le famiglie nei cascinali isolati, in Toscana le famiglie monogenitoriali, in Umbria quelle terremotate. È il progetto promosso da Auser nell’ambito del quale gli over 65 diventano volontari per accudire i figli senza nonni biologici e con famiglie in difficoltà.

Le giuste risorse


Le giuste risorse. Dalle Fondazioni di origine bancaria più soldi al volontariato. Cresce l’accantonamento di legge a favore del non profit nel 2017. È di 37,6 milioni di euro, oltre il 70 per cento in più rispetto all’anno prima. In crescita anche il Fondo iniziative comuni

L’impresa sociale è il nostro orizzonte


Queste le prime parole del neo presidente di Federsolidarietà, Stefano Granata. Il servizio è di Giuseppe Manzo.

 

“L’Italia invecchia e invecchierà sempre di più. La domanda di servizi cresce inarrestabile e continuerà a farlo negli anni a venire, la spesa per l’autosufficienza è aumentata del 21% in 10 anni, non basta. È evidente che occorre ottimizzare l’organizzazione dei servizi a parità di spesa. Pronti al dialogo con il governo . Stop alle badanti a nero: un esercito da 1 milione di persone”. È la richiesta che lancia al governo Stefano Granata, subentra a Giuseppe Guerini ed è il neo presidente di Confcooperative Federsolidarietà che associa 6.245 cooperative sociali che danno lavoro a 229.000 persone, fatturano 7,2 miliardi di euro ed erogano servizi di welfare a 5 milioni di persone tra minori, anziani, disabili e inserimento lavorativo.

Immaginare il cambiamento


Al via una due giorni promossa da Legacoopsociali con al centro l’inserimento lavorativo. Inclusione e innovazione le parole chiave per sfidare la delicata fase che stiamo vivendo. Appuntamento allo Scout center di Roma.

Si cambia


È stato pubblicato dall’Inps il nuovo modello di domanda sul Reddito di inclusione che recepisce le novità previste dalla legge di bilancio. Da oggi si amplia la platea dei beneficiari: servono solo requisiti economici, indipendentemente dalla composizione familiare.

Io C’Entro


È il nome dei centri estivi organizzati a Firenze dalla cooperativa L’Abbaino in collaborazione con il Comune. I campus si terranno nel mese di luglio e ospiteranno 20 bambini, dieci a costi agevolati e altrettanti completamente gratuiti per famiglie in difficoltà economiche e segnalate dai servizi sociali.

Premiare chi include


La proposta di Federsolidarietà per le imprese sociali che assumono migranti. Il servizio è di Giuseppe Manzo.

 

Giuseppe Guerini, presidente di Federsolidarietà Confcooperative, ha presentato di recente un Parere al Cese, Il Comitato economico e sociale europeo, di cui è membro. È ora di dare visibilità europea e più sostegno alle tante imprese sociali che stanno lavorando bene nell’inserimento di richiedenti asilo e rifugiati”. Il documento, pubblicato nella Gazzetta ufficiale e composto da una dozzina di pagine, verrà ora notificato alle tre sedi principali dell’Unione europea: il Parlamento, la Commissione e il Consiglio europeo. “L’Ue sta per rivisitare il quantitativo dato ai Paesi membri come Fami, Fondo asilo migrazione e integrazione: la mia richiesta è che aumenti l’attenzione verso le cooperative che stanno avviando al lavoro le persone in accoglienza, così da superare positivamente il passaggio più difficile, quello dell’integrazione effettiva nel Paese in cui si è fatta richiesta di asilo politico”, spiega Guerini alla testata vita.it.

Il cibo che serve


Grazie ad una segnalazione del Centro Agroalimentare, le Acli di Roma si sono attivate per ridistribuire la partita di frutta, che stava per andare sprecata, alla rete solidale. Un aiuto concreto per chi vive in condizioni di disagio economico.

Dalla parte dei più deboli


Per il quinto anno consecutivo, un team di Medici per i Diritti Umani è tornato a prestare prima assistenza, orientamento socio-sanitario e supporto legale agli oltre tremila stranieri impiegati nelle campagne della Piana di Gioia Tauro per la stagione agrumicola. Dall’ultimo anno è nato il rapporto I dannati della Terra, dedicato alle condizioni di vita e di lavoro dei braccianti.