Archivi categoria: Internazionale

Rinviata udienza Patrick Zaki, Noury (Amnesty): “Evitato scenario peggiore”


Speranza di libertà. L’udienza di Patrick Zaki è stata rinviata al 28 settembre. Secondo Riccardo Noury, portavoce di Amnesty Italia: “E’ una notizia che evita lo scenario peggiore, quello di una condanna immediata e inappellabile: ora c’è del tempo per preparare la difesa e sperare che ci sia un giudice imparziale”.

Covid, Save The Children lancia l’allarme in Siria


SOS virus. Save The Children lancia l’allarme per l’avanzare del Covid in Siria: a causa della variante Delta infatti, il sistema sanitario è sull’orlo del collasso nella zona nord-occidentale del Paese, dove milioni di persone vivono in campi profughi e aree urbane sovraffollate.

Organizzare corridoi umanitari dall’Afghanistan: l’appello di Acli e Ipsia


Salviamo più vite possibile. È l’appello di Acli e Ipsia che chiedono alle istituzioni nazionali e sovranazionali di organizzare corridoi umanitari dall’Afghanistan per garantire un futuro a chi vive nel Paese. Le due organizzazioni sono impegnate, da diverse settimane, in programmi di prima accoglienza dei profughi.

Migranti, il rapporto sul campo di Lesbo un anno dopo l’incendio


Un anno dopo. Intersos e altre 45 Ong pubblicano un rapporto nell’anniversario dell’incendio che devastò il campo profughi di Moria, sull’Isola di Lesbo, per esortare l’Unione Europea a cambiare politica sui migranti. La gestione delle autorità greche infatti, mira a limitare ulteriormente la libertà di movimento dei residenti del campo e l’accesso per Ong e giornalisti.

Accoglienza dall’Afghanistan: le richieste del Tavolo Asilo


Accoglienza possibile. Le organizzazioni aderenti al Tavolo Asilo chiedono che l’Italia e l’Europa mettano in campo iniziative adeguate alla tragedia che si sta consumando in Afghanistan, garantendo il diritto di asilo a chi fugge dal Paese e sollecitando l’impegno degli Stati Membri a partecipare al meccanismo di reinsediamento.

“Rimandate la COP 26”: l’appello di 1500 ong


Rimandate la COP 26. La rete ambientalista Climate Action Network, che riunisce circa 1500 ong a livello globale, ha chiesto il rinvio della Conferenza Onu sul Clima di Glasgow in programma a fine ottobre. “A causa del mancato accesso ai vaccini per migliaia di persone nei Paesi poveri – spiegano – è impossibile organizzare un summit sicuro, inclusivo e giusto”.

Haiti dopo il terremoto: in aumento la minaccia di malattie legate all’acqua


 

 

 

A rischio. Tre settimane dopo il terremoto che ha colpito Haiti, la popolazione sull’isola è sempre più vulnerabile. Il servizio è di Fabio Piccolino.

540.000 bambini nel sud-ovest di Haiti stanno affrontando il possibile riemergere di malattie legate all’acqua. E’ l’allarme lanciato da Unicef che ha spiegato come le gravi condizioni della zona stanno rapidamente aumentando la minaccia di infezioni respiratorie acute, colera e malaria.

Il mancato accesso all’acqua potabile coinvolge circa il 60% della popolazione delle aree più colpite dal sisma; sono migliaia le persone che, a causa del crollo delle abitazioni, non possono accedere ai servizi igienici.