Podcast

Europei al via. E lo sport sociale sta a guardare

di Elena Fiorani


 

Bentrovati all’ascolto del GrsWeek, in studio Elena Fiorani. Lo sport internazionale torna protagonista con gli Europei di calcio che, dopo la partita inaugurale toccheranno varie città del continente. Si apre una nuova stagione di eventi dal vivo con il pubblico in presenza, che rimettono in moto un settore ma aprono anche tanti interrogativi. Tra un mese e mezzo, il 23 luglio, dovrebbero aprirsi le Olimpiadi di Tokyo 2020 che nel nome portano il segno dell’anno appena trascorso. Sono ancora molti i dubbi sulla reale fattibilità di questo evento, ma the show must go on. Continua a leggere

Dopo 20 anni aumenta il lavoro minorile e rischia di non fermarsi

di Redazione GRS


 

Il numero di bambini costretti nel lavoro minorile nel mondo è salito a 160 milioni – un incremento di 8,4 milioni di bambini negli ultimi 4 anni – con altri milioni a rischio a causa degli impatti del COVID-19.

A dirlo è Il rapporto Child Labour, pubblicato da Organizzazione internazionale del lavoro (Oil) e Unicef in occasione della Giornata mondiale contro il lavoro minorile, che si celebra il 12 giugno.

Il rapporto evidenzia che i progressi per porre fine al lavoro minorile si sono arrestati per la prima volta in 20 anni, invertendo il precedente trend che vedeva il lavoro minorile diminuire di 94 milioni tra il 2000 e il 2016.

Ascolta la rubrica cliccando sul player.

Giuseppe Manzo giornale radio sociale

Voci dal Cantiere terzo settore n. 2

di Redazione GRS


Gli ultimi aggiornamenti sulla normativa per il non profit a cura di Cantiere terzo settore e Giornale radio sociale

Arriva una nuova proroga per gli statuti del terzo settore. Organizzazioni di volontariato, associazioni di promozione sociale e Onlus avranno un anno in più di tempo per adeguarli con le maggioranze alleggerite. Continua a leggere

A scuola di inclusione. Intervista a Marco Rasconi di Uildm

di Admin GRS


 

Nel nostro Paese soltanto il 5% dei parchi gioco è accessibile, con giochi adatti alle esigenze dei bambini con disabilità che consentano di giocare insieme agli altri bambini e non esiste una normativa sulle attrezzature ludiche negli spazi pubblici.
Il progetto dell’Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare vuole garantire il diritto al gioco per tutti.
Ne parliamo con Marco Rasconi, presidente nazionale di Uildm.

Quell’assordante silenzio sulla povera Saman Abbas

di Redazione GRS


 

“Gli amministratori locali hanno subito espresso solidarietà e sono accorsi, ma a livello nazionale nessuno ha parlato. Da una parte c’è il timore di essere tacciati di razzismo nel condannare l’episodio – spiega -. Dall’altro c’è un razzismo latente nel paternalismo con cui si guarda ai migranti e ai loro figli senza trattarli come pari. Inoltre non credo che nei partiti ci siano figure particolarmente preparate nel riuscire a fare le giuste sfumature quando devono trattare casi come questo e, in generale, di femminicidi”.

Sono le parole di Marwa Mahmoud, consigliera comunale di Reggio Emilia e presidente della Commissione diritti umani e pari opportunità, che risponde a Eleonora Camilli su Redattore Sociale. E spiegano bene l’assordante silenzio di politica, movimenti e opinione pubblica sulla povera Saman Abbas.

Ascolta la rubrica cliccando sul player in alto.

Giuseppe Manzo giornale radio sociale

Clima: un’emergenza non rinviabile. Intervista a Riccardo Noury di Amnesty Italia

di Admin GRS


 

“I governi più ricchi del mondo stanno di fatto condannandomilioni di persone alla fame, alla siccità e allo sfollamento attraverso ilproprio ininterrotto sostegno all’industria dei combustibili fossili”. Lo hadichiarato Amnesty international in un nuovo rapporto che valuta la protezionedei diritti umani rispetto al cambiamento climatico, alla vigilia del verticedel G7 in programma dall’11 al 13 giugno.
Ne abbiamo parlato con Riccardo Noury, portavoce di Amnesty Italia.

Un lento ritorno alla normalità e la paura dell’autunno

di Redazione GRS


 

Con il progressivo calo dell’incidenza dei contagi su tutto il territorio nazionale, gli italiani stanno oggi progressivamente tornando a vivere con maggior serenità la propria quotidianità.

Rispetto allo scorso giugno cresce la quota di soggetti che prevede un debellamento della pandemia ma, al contempo, oltre 1 cittadino su 3 teme una nuova ondata in autunno.

Questo emerge dal radar di Swg che ha raccolto gli umori degli italiani.

Nell’insieme ci si sente più sicuri nello svolgimento delle principali attività quotidiane come la spesa e lo shopping o la frequentazione di bar e ristoranti. Timori rimangono in particolare rispetto all’uso dei mezzi pubblici e, in parte, nell’accesso a spettacoli al chiuso.

Ascolta la rubrica cliccando sul player.

Giuseppe Manzo giornale radio sociale