Archivi categoria: Internazionale

Abbiate pietà


E’ l’appello di Unicef Italia in difesa dei minori siriani. Secondo il portavoce Andrea Iacomini “i bambini di Idlib stanno per pagare un prezzo troppo alto in quella che sarà l’imminente offensiva delle forze governative contro i ribelli”. L’invito è che prevalga il buon senso, in una zona in cui si profila un vero incubo umanitario.

 

Non è un paese per migranti


Secondo Medici senza frontiere la Libia è un paese troppo pericoloso per la vita delle persone. Il servizio di Fabio Piccolino. “Gli scontri che nei giorni scorsi hanno coinvolto gruppi armati rivali a Tripoli hanno compromesso ancora di più la vita di circa 8.000 rifugiati, richiedenti asilo e migranti, intrappolati e detenuti arbitrariamente nei centri di detenzione della città, con accesso limitato all’acqua potabile, alle strutture igienico-sanitarie e all’assistenza medica. La denuncia arriva da Medici Senza Frontiere, che accusa i paesi europei di aver messo in atto politiche che impediscono a persone già molto vulnerabili di lasciare il paese. Persone che, secondo l’organizzazione, “non dovrebbero essere prigioniere semplicemente perché cercano sicurezza o una vita migliore, ma immediatamente rilasciate ed evacuate in un paese sicuro”.

Cinque anni di silenzio


Era il 29 luglio del 2013 quando si sono persi i contatti di padre Paolo Dall’Oglio, in quel momento impegnato a Raqqa in Siria. Per tenere viva la memoria del gesuita, Articolo 21, Usigrai e Federazione nazionale della Stampa italiana hanno organizzato per questa mattina un’iniziativa nella sede della Fnsi.

 

Siamo tutti greci


Migliaia di volontari in campo per assistere i feriti e gli sfollati dopo gli incendi che hanno devastato la regione intorno ad Atene. Diverse ong internazionali stanno portando viveri e materiali per la prima assistenza, lavorando insieme a vigili del fuoco e protezione civile.

Movimento forzato


Nel 2017 si sono registrati 68.5 milioni di sfollati a livello mondiale e il loro numero potrebbe aumentare di 140 milioni entro il 2050 per fattori legati all’ambiente e al clima. Un recente report della Banca Mondiale descrive uno scenario terrificante e l’assoluta necessità di azioni che contribuiscano a invertire la tendenza.

Buone pratiche


Un passo atteso e necessario sulla via delle pari opportunità in India: è il giudizio espresso da ong e associazioni per i diritti delle donne dopo la revoca dell’Iva sugli assorbenti, accessibili ancora oggi solo a una minoranza e all’origine discriminazioni a scuola e nei luoghi di lavoro. L’abolizione della tassa equivale al 12 per cento del prezzo di base.

Tragedia greca


Con il continuo aumento del numero di migranti e rifugiati nell’isola di Lesbo, la situazione nel campo di Moria sta precipitando nel caos, con scontri e disordini costanti, episodi di violenze sessuali e un peggioramento delle condizioni psicologiche delle migliaia di persone intrappolate nel campo. A denunciarlo l’ong Medici senza frontiere.

La testa nella sabbia


A dodici anni dalla morte di Anna Politkovskaia, la Corte europea dei diritti umani condanna la Russia per non aver condotto un’inchiesta efficace per capire chi abbia commissionato l’omicidio. La giornalista, impegnata nella difesa dei diritti umani, conduceva reportage sulla Cecenia denunciando il comportamento del Governo di Putin.

Porto sicuro


Approderà in Spagna la nave della ong Open Arms che nei giorni scorsi ha salvato la camerunense sopravvissuta a un naufragio nel Mediterraneo. La scelta di non approdare in Italia è stata presa per salvaguardare la tutela della donna, dopo che il ministro Salvini ha dichiarato di non credere alla ricostruzione dei fatti dei soccorritori.

Nelson Mandela Day


Cento anni fa nasceva in Sudafrica una delle figure più importanti del Novecento. Il servizio di Giovanna Carnevale.

 

Leader anti-apartheid, politico e attivista per i diritti umani, icona mondiale di giustizia, coraggio e antirazzismo: 100 anni fa nasceva in Sudafrica Nelson Mandela. 27 anni in carcere, un premio Nobel per la Pace, una vita dedicata alla lotta contro le discriminazioni razziali e al fianco delle vittime del regime bianco del Paese africano. In un secolo di storia, il mondo è cambiato anche grazie a lui. E oggi in tutto il mondo Nelson Mandela viene ricordato con migliaia di eventi e celebrazioni. In Sudafrica, milioni di cittadini esprimeranno l’eredità morale lasciata da Mandela con 67 minuti di volontariato a scelta. In una prigione a Cullinan, l’associazione 67 Blankets ha invece organizzato la realizzazione di un enorme ritratto fatto con migliaia di coperte e con la partecipazione degli stessi detenuti.