Notizie

Patto per l’occupazione giovanile: la proposta di Asvis

di Redazione GRS


 

 

Lavoro prima di tutto. L’Asvis rilancia un Patto per l’occupazione giovanile. Il servizio è di Giuseppe Manzo.

La quota di giovani tra i 15 e i 29 anni che non studiano e non lavorano è aumentata nel corso del tempo, raggiungendo a fine 2020 il 23,3%, uno dei livelli peggiori tra le economie avanzate nel mondo.

L’Asvis – Alleanza per lo sviluppo sostenibile ha proposto fin dal 2020 la nascita di un Patto per l’occupazione giovanile, che veda il governo prendere impegni concreti in accordo con le parti sociali per raggiungere entro il 2030 una forte riduzione della percentuale di Neet. La proposta è stata rilanciata ieri in un evento sul tema nell’ambito del Festival dello sviluppo sostenibile 2021.

Mobilità sostenibile, Padova si aggiudica il premio “Bike to work 2021”

di Redazione GRS


Padova campione. La città veneta si aggiudica il titolo della ciclabilità urbana per il premio bike to work 2021. Sul podio della gara di mobilità sostenibile promossa da Legambiente anche Reggio Emilia e Pesaro. Oltre 38 mila i cittadini che in decine di comuni hanno aderito, recandosi a lavoro e a scuola in bici o con nuovi mezzi di micro-mobilità.

A totalizzare il maggior numero di spostamenti sostenibili casa-scuola e casa-lavoro in sella alla bicicletta o a bordo di mezzi alternativi di micro-mobilità elettrica è stato il capoluogo di provincia veneto, seguito da Reggio Emilia e Pesaro, rispettivamente sul secondo e terzo gradino del podio. Il conteggio degli spostamenti, causa maltempo in alcune delle città coinvolte, è stato effettuato in diverse date tra il 16 e il 21 settembre (nell’arco di due ore scelte da ciascun comune nella fascia 6.00-10.00) tramite appositi check-point allestiti nelle immediate vicinanze di aziende pubbliche e private, scuole e università. Da notare, nell’analisi dei dati, come a un monitoraggio effettuato nell’arco di due ore – e non più di quattro come era avvenuto lo scorso anno– sia corrisposta una fisiologica diminuzione del numero complessivo dei passaggi. In totale sono transitati dai varchi a bordo di mezzi sostenibili 38.572 lavoratori o studenti: 35.037 i passaggi di biciclette conteggiati, 3.204 quelli di altri mezzi di micromobilità elettrica.

Come per l’edizione 2020, segnata dall’emergenza pandemica da Covid-19, anche Giretto d’Italia – bike to work 2021 ha previsto la possibilità di aderire alla competizione tramite “check-point virtuale”, rispondendo cioè a un sondaggio online sul tema dello spostamento casa-lavoro: il 70% dei rispondenti al questionario è risultato lavorare ancora in modalità smart working (di questi il 73% in full time). “Un dato che evidenzia come lo smart working nelle aziende italiane – che rappresenta senz’altro un risparmio in termini di spostamenti quotidiani in città – si stia sempre più stabilizzando quale modalità di lavoro comparabile a quella in presenza, e non debba più essere considerato soltanto in un’ottica emergenziale”, afferma Legambiente.

Altro aspetto da tenere in considerazione in un raffronto con i trend rilevati nel 2020, osserva Legambiente, riguarda il ricorso all’auto privata che nel 2021 ha visto un incremento notevole, nonostante nei primi mesi dell’emergenza Covid-19 si fosse registrato un maggiore utilizzo dei mezzi sostenibili negli spostamenti casa-lavoro e casa-scuola.

Brasile, grave aumento della povertà anche a causa del Covid

di Redazione GRS


 

 

Sos Brasile. La pandemia ha contribuito alla crescita della povertà nel Paese, e le persone costrette a vivere in strada sono sempre di più.
Il servizio è di Fabio Piccolino.

L’epidemia di Covid-19 e la gestione dell’emergenza da parte dell’amministrazione di Jair Bolsonaro hanno determinato un grave aumento della povertà in Brasile. La crisi economica ha generato una crescita dell’inflazione che ha reso più precari i lavoratori, e sono sempre di più le persone che non possono più permettersi un affitto e sono costrette a vivere in strada.

Nella città di San Paolo, i senza fissa dimora sarebbero circa 40 mila, mentre si stima che in tutto il paese siano quasi 20 mila le persone ridotte alla fame.

Assegno universale, l’allarme di Chiara Saraceno

di Redazione GRS


Assegno universale cercasi. Mancano tre mesi, ma ancora non si sa chi ne avrà diritto e a quanto, sulla base di quali criteri di progressività ed eventualmente esclusione. E, per la sociologa e portavoce dell’Alleanza per l’Infanzia, Chiara Saraceno, “le scelte operate per l’assegno temporaneo, se confermate, smentiscono la narrazione di una svolta epocale nel sostegno alla genitorialità”.

Arezzo, bando case popolari discriminatorio: la denuncia di Asgi

di Redazione GRS


Case per tutti. Il Comune di Arezzo ha pubblicato un bando per l’accesso agli alloggi di edilizia popolare nuovamente discriminatorio per gli stranieri residenti nonostante la pronuncia della Corte d’Appello di Firenze del 27 gennaio 2021 e la giurisprudenza costituzionale. A denunciarlo è l’Associazione studi giuridici sull’immigrazione.

Lavoro e salute: l’esperienza della cooperativa Formula Ambiente

di Redazione GRS


Lavoro e salute: misurare la fatica del lavoro manuale, i risultati di uno studio italiano. Alcuni operatori della cooperativa Formula Ambiente, addetti alla raccolta della differenziata nel territorio di Novi Ligure sono stati dotati di normale cardiofrequenzimetro a fascia toracica, come quello degli sportivi. Ciò ha consentito di formulare ipotesi per ridurre l’affaticamento e di creare anche degli itinerari adeguati alle persone con ridotte capacità lavorative.